ENERGY@SCHOOL

Progetto triennale (2017 – 2019) finanziato nell’ambito del Programma Europeo Interreg – CENTRAL EUROPE – rivolto alle regioni di nove Stati membri dell’Unione dell’Europa Centrale: Austria, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Slovenia, Ungheria, le regioni orientali della Germania e le regioni settentrionali dell’Italia – e avente capofila l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.

Energy@School si è proposto di aumentare la capacità del settore pubblico di attivare scuole energeticamente intelligenti, promuovendo buone pratiche e azioni virtuose per la riduzione dei consumi, dello spreco energetico e delle emissioni di CO2, allineandosi perfettamente con gli obiettivi dell’Agenda europea 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Atlantide nello specifico, oltre ad aver sensibilizzato scuole e istituzioni verso il percorso didattico, ha svolto attività di supporto nella definizione dei contenuti e nelle attività didattiche, nella preparazione di materiali didattici, informativi e formativi a supporto, nel tutoring per i programmi formativi, nell’organizzazione di Barcamps e nell’affiancamento all’Unione dei Comuni della Bassa Romagna per il coordinamento generale del progetto.
Attraverso un approccio internazionale che prevedeva corsi di formazione per i docenti e laboratori didattici per gli studenti,  il progetto ha rafforzato le competenze nel campo dell’efficientamento energetico e dell’utilizzo delle fonti di energia rinnovabili in ambito pubblico, favorendo quindi un cambiamento culturale sui temi energetici.

Il progetto ha previsto una competizione europea tra scuole, in cui venivano premiate le classi che a conclusione del percorso triennale, avevano dimostrato la maggiore riduzione dei consumi energetici monitorati attraverso apparecchiature e strumenti installati ad hoc nelle scuole.

Con sorpresa e tantissima soddisfazione, la competizione ha visto sul podio tre classi medie dell’Istituto Comprensivo “Luigi Battaglia” di Fusignano (RA), premiate con un viaggio di scambio internazionale in Polonia per presentare la loro esperienza.