PETTEGOLEZZI A CORTE

11 ottobre 09:30, 11 ottobre 11:30, 11 ottobre 14:30, 11 ottobre 16:30

Itinerario tra Delizie per conoscere la Corte Estense attraverso i personaggi che l’hanno caratterizzata, le loro storie personali, gli aneddoti e le dicerie

Domenica 11 ottobre

Delizia del Verginese, Gambulaga

Visita guidata animata con figuranti in costume rinascimentale

Laura Dianti accoglierà i visitatori e li accompagnerà nella visita della propria residenza estiva, raccontando la sua storia e la sua esperienza all’interno della famiglia d’Este, circondata dalla sua corte.

La visita si svolgerà nei seguenti orari: 09.30 – 11.30 – 14.30 e 16.30

 

Delizia del Belriguardo, Voghiera

Visita guidata animata con figuranti in costume rinascimentale.

I visitatori percorreranno la storia della Delizia attraverso i molteplici episodi che l’hanno vista come protagonista all’interno della vita di corte ufficiale  e privata della famiglia d’Este.

La visita si svolgerà nei seguenti orari: 09.30 – 11.30 e 14.30

Delizia di Benvignante, Argenta

Visita alla struttura, eccezionalmente aperta per questa giornata, per indagarne le ragioni della costruzione e della sua proprietà, tra documenti storici e dicerie.

La visita si svolgerà nei seguenti orari: 09.30 – 11.30 e 14.30

Museo Civico di Argenta

Chiacchierata in compagnia di una studiosa esporta di Renata di Francia, figura emblematica all’interno della casa d’Este per conoscerne la persona oltre al personaggio storico.

La visita si svolgerà nei seguenti orari: 09.30 – 11.30 – 14.30 e 16.30

 

Prenotazione obbligatoria entro venerdì 9 ottobre presso la segreteria dell’evento:

Tel. 0532808058
Mail info@vallidiargenta.org
Orari da martedì a domenica dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.00

Al termine di ogni visita i partecipanti riceveranno un simpatico gadget tematizzato per ogni Delizia, da collezionare.

Progetto realizzato da: Comune di Argenta, Comune di Portomaggiore, Comune di Voghiera, Soelia s.pa., Atlantide Soc. Coop. Sociale p.a, Historia s.n.c Valorizzazione Beni Culturali, anche grazie al sostegno finanziario della Regione Emilia-Romagna (legge 18/2000. Piano museale 2020)