IT  EN 

Animali

  
Per informazioni:
tel.
0544 995671  
@  parconaturale@atlantide.net                                                         
                                                            

LA NATURA come non l'hai mai vista!

 

 

Il Parco Naturale di Cervia è famoso da sempre per i tanti animali che ospita: caprette, pecore, daini, conigli e tanti altri.
 
Dal 2014 l'area animali è stata ampliata e modificata, per permettere a tutti di entrare in contatto ravvicinato con i suoi ospiti, da soli o attraverso le visite guidate in compagnia del nostro esperto di animali. 
 
 
Nella vecchia fattoria
Nuova area per conoscere da vicino tutti gli animali dell'aia: pecore, capre, asini, pony, conigli, baby pigs e tutti i tipici volatili da cortile. Qui sarà possibile il contatto diretto con l'animale, senza la presenza di recinti! 
Potete inoltre usufruire di visite guidate comprese nel prezzo di ingresso.
 
 
Il Parco Naturale di Cervia è prima di tutto una pineta, un'area naturale protetta: per questo motivo esistono regole che è bene conoscere. In più, per salvaguardare il benessere degli animali, il Parco ha preparato un piccolo vademecum su come comportarsi, in particolare su cosa dar o non dar loro da mangiare.
E' quindi importante, prima di recarsi al Parco, leggere questo breve documento: Regole e Consigli del Parco. 
 

Emergenza tartarughe
Sembrano animali piccoli e innocui, in realtà le tartarughe, in particolare quelle americane con le 2 tipiche macchie rosse dietro agli occhi, rappresentano una vera e propria minaccia per la biodiversità dei nostri territori.
Le tartarughe europee sono inserite nella Red List delle specie minacciate di estinzione.
Per questo motivo il Parco Naturale NON RITIRA E NON VENDE ALCUN TIPO DI TARTARUGA!

Gli esemplari presenti all'interno del Parco sono animali posti sotto sequestro e affidati alle nostre cure temporaneamente dagli Enti Preposti. 
Per saperne di più potete leggere questo breve documento descrittivo (Emergenza_Tartarughe).   

 
L'impegno del Parco
Il Parco Naturale ha sposato la causa del ripopolamento delle razze autoctone romagnole.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 Di seguito una piccola carrellata degli amici romagnoli che vi aspettano!