Comunicazione Ambiente Sostenibilità


Educazione alimentare

PAGINA IN ALLESTIMENTO

Corretta e salutare alimentazione ed educazione fisica, la filiera alimentare e la sostenibilità degli alimenti, la valorizzazione delle tradizioni alimentari come elementi di inclusione, il legame tra alimentazione sostenibile e tutela del pianeta, l’accesso alle risorse idriche e altro.

 

Scuola dell’infanzia

Tata la maga cioccolata

1 incontro di 2 ore

Dietro a una semplice tavoletta di cioccolato si nasconde un mondo fatto di profumi, colori, sapori, forme che hanno origini antichissime. Come è fatta la pianta? Come si chiama il frutto? Che cosa è il burro di cacao e come si ottiene? Tata la maga cioccolata guida le bambine e i bambini in un percorso esperienziale dove vista, tatto, gusto, olfatto e persino udito, saranno gli specialissimi strumenti per calarsi nell’affascinate e profumato mondo del cioccolato, portando a scoprire segreti e virtù di questo prezioso cibo.

Scuola Primaria

Un pianeta a tavola

2 incontri di 2 ore

Il percorso è consigliato per le classi IV e V

Cibo e sostenibilità continua a essere la sfida del nuovo millennio ed è essenziale che ciascuno di noi assuma consapevolezza sull’origine del cibo, sul suo valore etico e sostenibile e sugli effetti che ha sulla nostra salute.

Il laboratorio stimola a una riflessione su cibo e corretta alimentazione mediante un percorso che partendo dalle tradizioni culinarie locali arriva a indagare le tradizioni di altri paesi del mondo.

La classe divisa in quattro gruppi analizza le tradizioni culinarie di quattro diverse cucine del mondo: nordafricana, indiano-pakistana, cinese e l’italiana. Con un kit di elementi e l’utilizzo guidato dei tablet, i bambini ricercano le informazioni che servono per apparecchiare le tavole secondo le migliori tradizioni dei diversi paesi, in un percorso che favorisce l’intercultura, stimola la comprensione della diversità e la riflessione su come ogni cucina tradizionale possa essere sana ed equilibrata.

Scuola Secondaria I grado

Bio? Logico!

2 incontri di 2 ore, eventuale uscita di mezza giornata presso l’azienda biologica Mater Naturae di Ravenna

Alla luce delle proiezioni sulla crescita demografica, le ricadute ambientali dello sfruttamento del territorio, dell’agricoltura industriale e degli allevamenti intensivi diventano questioni prioritarie per il futuro del pianeta. Conoscere i vantaggi dell’agricoltura biologica, in termini di conservazione della biodiversità, di salubrità dei prodotti agricoli e di rispetto del territorio, induce una riflessione sul potere di influenzare il mercato tramite l’acquisto. Attraverso giochi, visioni di filmati e ricerche on line, si affrontano i temi legati al rapporto alimentazione-salute: coloranti, conservanti e additivi, antibiotici e allevamenti intensivi, fitofarmaci, coltivazioni tradizionali e intensive, pericoli per la salute; questi concetti elaborati con la creazione di un lapbook, come vademecum del ‘consumatore consapevole’.

 

14

Consumi consapevoli

Acqua-energia-rifiuti (il quadro globale dei consumi e della produzione/smaltimento, esempi virtuosi, comportamenti responsabili, elementi di geopolitica legata alle risorse naturali ecc). turismo sostenibile, mobilità sostenibile, lavori verdi e prospettive per il futuro.

Incontro dedicato alla Scuola Primaria

Racconti digitali

2 incontri di 2 ore (consigliato per le classi IV e V)

Il laboratorio propone l’utilizzo della narrazione digitale per affrontare i principali temi della sostenibilità ambientale come acqua, energia e rifiuti. Le ragazze e i ragazzi apprendono le tecniche di base della narrazione digitale e con l’uso di tablet e di codici di programmazione (es. programma Scratch) sviluppano la propria storia. L’utilizzo dei codici di programmazione, unito alla narrazione personalizzata, combina l’efficacia cognitiva e il coinvolgimento dello storytelling con l’attività del coding, per imparare a strutturare il pensiero critico. Ogni classe può scegliere, in base alle proprie necessità didattiche, di declinare il percorso su uno dei temi proposti: acqua, energia e rifiuti. La tematica specifica da sviluppare in classe è concordata preventivamente con il docente.

Incontro dedicato alla Scuola Secondaria I grado

Storie di quotidiana sostenibilità

2 incontri di 2 ore

Il percorso prende in considerazione le principali problematiche relative all’uso delle risorse, alla crisi energetica, alle emergenze rifiuti, partendo dal contesto globale per arrivare al locale. Attraverso metodologie didattiche come il digital storytelling (narrazione digitale di contenuti selezionati dal web) le ragazze e i ragazzi, divisi in gruppi, analizzano una problematica legata alla sostenibilità del proprio contesto locale. L’obiettivo è realizzare un racconto che presenti il problema, ipotizzi soluzioni e stimoli comportamenti che possano favorire la risoluzione dell’emergenza ambientale considerata. Ogni classe può scegliere, in base alle proprie necessità didattiche, di declinare il percorso su uno dei temi proposti: acqua, energia e rifiuti. La tematica specifica da sviluppare in classe è concordata preventivamente con il docente.

 

18

La biodiversità è UNA

Il progetto è sviluppato su 3 annualità scolastiche e prevede il coinvolgimento delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. Ad ogni annualità corrisponde una diversa tematica relativa alla tutela della biodiversità.

  • per la prima annualità relativa all’anno scolastico 2017-2018 è stato trattato il tema della Biodiversità nelle aree protette, e sono state coinvolte le scuole primarie e secondarie di primo grado del Comune di Forlì.
  • per la seconda annualità relativa all’anno scolastico 2018-2019 è stato trattato il tema della Agro-Biodiversità.
  • per la terza annualità relativa all’anno scolastico 2019-2020, sarà trattato il tema della Biodiversità Urbana.

L’itinerario didattico “la biodiversità è UNA” ha coinvolto nella sua seconda annualità oltre 680 studenti del territorio forlivese. Il focus di questo secondo anno è stato l’agro-biodiversità, argomento scelto per sensibilizzare i giovani studenti alla tutela del territorio e alla diversità biologica animale e vegetale di interesse agrario che è stata valorizzata grazie al significativo contributo di Coldiretti Forlì-Cesena, che ha fornito materiali informativi e gadget per la composizione del kit didattico consegnato alle classi; organizzerà inoltre una visita presso una fattoria didattica per la classe vincitrice dell’iniziativa a premi di quest’anno. Il progetto ha visto inoltre il supporto da parte della Fiera di Forlì, Fe.R.A.Ve.Ri., Baschieri & Pellagri, Benelli, Beretta e Swarovski Optik.

L’obiettivo è aumentare la consapevolezza ambientale nelle nuove generazioni, educando gli studenti alla tutela delle risorse e alla salvaguardia della biodiversità del proprio territorio. Cambiamenti climatici, disastri naturali, inquinamento, deforestazione, diffusione di specie aliene e animali nocivi sono infatti argomenti sempre più al centro del dibattito pubblico ed è indispensabile attuare una presa di coscienza collettiva che non può che partire dalle scuole e da coloro che gestiranno il territorio.

   

   

 

19

UN’OTTICA DI SOSTENIBILITÀ E DI RESPONSABILITÀ NELLA FORMAZIONE DEI FUTURI OPERATORI TURISTICI

Durata del corso: 20 ore
Appuntamenti: Il corso si svolgerà tra settembre, ottobre e novembre 2019 (date da definire)
Sede: Cervia (sede da definire)
Rivolto a: Scuola Secondaria di I e II grado
Quota di partecipazione: € 250 (comprensivo di pranzo per la giornata intera). La quota rientra nelle spese rendicontabili previste per l’utilizzo del Bonus di € 500 annuali introdotto dalla L. 107/2015

Il turismo sta cambiando insieme al mondo che lo ospita. Cambia la domanda, con l’emergere di nuove forme di turismo che da minoritarie diventano sempre più diffuse. La figura del turista si sta modificando, sempre più attento alla sostenibilità, all’integrità dei luoghi e sempre più in cerca d’identità culturali autentiche. Il senso originario del viaggio come ricerca delle diversità e dell’autenticità si riaffaccia nel turista, che però non sempre trova i sistemi di accoglienza all’altezza di questa esigenza. Ma quali sono i principi del turismo sostenibile? Come viene definito a livello nazionale e internazionale? È una pratica che riguarda solo il turismo outgoing o anche il turismo domestico? Chi se ne occupa e come? Questo corso si pone l’obiettivo di dotare insegnanti e dirigenti scolastici degli strumenti utili a formare le future generazioni di operatori turistici sul tema della “sostenibilità” – intesa nelle sue componenti: ambientale, sociale ed economica – e sulle nuove esigenze che si affacciano nel profilo del viaggiatore contemporaneo. La metodologia seguita sarà prevalentemente esperienziale, farà uso di giochi di ruolo e simulazione, attività di gruppo e di sottogruppo, brain-storming e discussioni guidate.

Per informazioni 0544 965806 – 340 0631928 Farnia Senni

Scarica il programma degli incontri
Scarica il modulo di iscrizione

21

Sulle orme di Dante

Durata del corso: 20 ore
Appuntamenti: 21/09/2019 (4 ore) – 28/09/2019 (8 ore) – 05/10/2019 (8 ore)
Sede: Pineta di Classe (RA), San Leo (RN), Cascata dell’Acquacheta (San Benedetto in Alpe FC)
Rivolto a: Scuola Primaria e Secondaria di I e II grado
Quota di partecipazione: € 100 (comprensivo di pranzo per la giornata intera). La quota rientra nelle spese rendicontabili previste per l’utilizzo del Bonus di € 500 annuali introdotto dalla L. 107/2015

La terra di Romagna ha influenzato fortemente il Sommo Poeta nell’elaborazione della sua più grande opera, la Divina Commedia; il corso guida i docenti attraverso i Canti partendo proprio dalla conoscenza dei luoghi, delle vicende storiche e politiche del nostro territorio, per comprenderne l’influenza nell’opera dantesca, imparando al tempo stesso a utilizzare i luoghi quali strumenti per l’apprendimento esperienziale e trovando utili spunti per la definizione di attività didattiche con i propri studenti sul tema.Per informazioni 0544 965803 Nicoletta Borghini

Scarica il programma degli incontri
Scarica il modulo di iscrizione

48

In cerca di Marecchia

Durata del corso: 20 ore
Appuntamenti: 03/09/2019 (6 ore) – 06/09/2019 (6 ore) – 10/09/2019 (2,5 ore) – 13/09/2019 (5,5 ore)
Sede: Rimini (Ponte di Tiberio – Parco Marecchia), Villa Verucchio (RN), Tausano (San Leo RN), Pratieghi (Badia Tedalda AR)
Rivolto a: Scuola Primaria e Secondaria di I e II grado
Quota di partecipazione: € 100 (comprensivo di pranzo per la giornata intera). La quota rientra nelle spese rendicontabili previste per l’utilizzo del Bonus di € 500 annuali introdotto dalla L. 107/2015

In cammino dal Ponte Tiberio alle sorgenti del Marecchia, un corso itinerante “a tappe” che guiderà i docenti alla scoperta dell’immenso patrimonio culturale e ambientale della Valmarecchia, con l’obiettivo di metterne in luce il valore sociale ed economico e il ruolo nel benessere della comunità, introducendo il concetto di servizi ecosistemici, perché la conoscenza del proprio territorio e il riconoscimento del suo valore diventi una chiave di lettura e uno strumento di apprendimento, di costruzione di una identità.

Per informazioni 0544 965806 Nicoletta Borghini

Scarica il programma degli incontri
Scarica il modulo di iscrizione

63

DELTA A PEDALI

Durata del corso: 20 ore (di cui 16 in presenza e 4 di tutoraggio a distanza)
Appuntamenti: 04/09/2019 (8 ore) – 11/09/2019 (8 ore)
Sede: Salina di Cervia, Centro Visite Cubo Magico Bevanella (loc. Savio RA), sito archeologico dell’Antico Porto di Classe, Museo NatuRa (loc. Sant’Alberto RA), Pineta S. Vitale (Ravenna), Valli di Comacchio.
Rivolto a: Scuola Primaria e Secondaria di I e II grado
Quota di partecipazione: € 100 (comprensivo di pranzo per la giornata intera). La quota rientra nelle spese rendicontabili previste per l’utilizzo del Bonus di € 500 annuali introdotto dalla L. 107/2015

Un percorso a tappe per scoprire in bicicletta alcune delle aree più belle del Parco del Delta del Po emiliano romagnolo, utilizzando l’ambiente naturale quale aula a cielo aperto per approfondire i temi della biodiversità, della conservazione di ecosistemi unici e delle Riserve di Biosfera del programma MAB Unesco in un territorio che custodisce un eccezionale patrimonio naturalistico e che ha da poco ricevuto dall’Unesco questo importante riconoscimento. Il corso offre un approfondimento sull’approccio sportivo legata alla tematica ambientale, utilizzando le nuove tecnologie (tablet e Ipad) per l’analisi e il riconoscimento di flora e fauna.

Per informazioni 0544 528710 Museo NatuRa

Scarica il programma degli incontri
Scarica il modulo di iscrizione

81

IN VIAGGIO NEI LINGUAGGI E NEI LUOGHI PASCOLIANI

Durata del corso: 20 ore (di cui 16 in presenza e 4 di tutoraggio a distanza)
Appuntamenti: 04/09/2019 (8 ore) – 10/09/2019 (8 ore)
Sede: Museo Casa Pascoli, Villa Torlonia e Museo Multimediale (San Mauro Pascoli)
Rivolto a: Scuola Primaria e Secondaria di I e II grado
Quota di partecipazione: € 100 (comprensivo di pranzo per la giornata intera). La quota rientra nelle spese rendicontabili previste per l’utilizzo del Bonus di € 500 annuali introdotto dalla L. 107/2015

Un percorso itinerante dedicato a Giovanni Pascoli tra i luoghi della sua infanzia, per approfondire il ruolo del Poeta e delle sue opere nell’innovazione del linguaggio poetico, nell’analisi e comprensione dell’influenza dei luoghi e degli episodi della vita del poeta sulla sua poesia, dell’aspetto dello stupore e della meraviglia che prova il fanciullo (con riferimento alla poetica pascoliana del Fanciullino) quale strumento prezioso nell’insegnamento. Un approfondimento sulle modalità e gli strumenti della didattica spettacolarizzata offrirà ai docenti utili spunti per affrontare con i propri studenti in modo interattivo e coinvolgente, i temi legati alla poesia e alla letteratura.

Per informazioni 0546/77450 – 3351209933 (Federica Malavolti)

Scarica il programma degli incontri
Scarica il modulo di iscrizione

33

LE DONNE D’ESTE: LA FIGURA FEMMINILE NEL RINASCIMENTO

Durata del corso: 20 ore (di cui 18 in presenza e 2 di tutoraggio a distanza)
Appuntamenti: 10/09/2019 (6 ore) – 17/09/2019 (4 ore) – 24/09/2019 (4 ore) – 04/10/2019 (4 ore)
Sede: Delizia Estense del Verginese (Gambulaga), Castello del Belriguardo (Voghiera), Castello Estense e Palazzo Ducale (Ferrara)
Rivolto a: Scuola Primaria e Secondaria di I e II grado
Quota di partecipazione: € 100 (comprensivo di pranzo per le giornate intere). La quota rientra nelle spese rendicontabili previste per l’utilizzo del Bonus di € 500 annuali introdotto dalla L. 107/2015

A 500 anni dalla morte di Lucrezia Borgia, il corso propone un riesame della figura femminile nel Rinascimento. Ferrara, tra ‘400 e ‘500, è una delle corti più importanti nel panorama europeo, grazie anche all’apporto fondamentale di donne emblematiche che qui hanno vissuto, lasciando la loro impronta su politica, religione, cultura, società ed economia. Attraverso l’analisi della vita di queste donne, come Eleonora d’Aragona, Lucrezia Borgia e Laura Dianti, si leggerà la Storia, spesso nota solo attraverso l’operato degli uomini, con una diversa impostazione critica. Il percorso prevede la visita a 4 eccellenze del territorio che hanno visto passare le donne protagoniste della storia ferrarese del Rinascimento, per sperimentare l’efficacia dei luoghi (città, edifici, musei) quali mezzi di comunicazione e di trasmissione dei saperi.

Per informazioni 0532/329050 – 335236673 (Elena Grinetti)

Scarica il programma degli incontri
Scarica il modulo di iscrizione

36

Terre d’acqua

Durata del corso: 20 ore
Appuntamenti: Il corso si svolgerà tra settembre 2019 e maggio 2020
Sede: Sedi da definire all’interno del territorio delle Provincie di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini
Rivolto a: Scuola Primaria e Secondaria di I e II grado
Quota di partecipazione: € 150 (comprensivo di pranzo per la giornata intera). La quota rientra nelle spese rendicontabili previste per l’utilizzo del Bonus di € 500 annuali introdotto dalla L. 107/2015

Sempre più spesso si verificano situazioni di allerta causate da elevata piovosità concentrata in periodi di tempo ristretti, che congiuntamente a una eccessiva urbanizzazione e a fenomeni di abbassamento del terreno (subsidenza) causano problemi di allagamento e situazioni di pericolo per la cittadinanza. Il territorio romagnolo, storicamente e quotidianamente interessato da azioni di bonifica, si presta quindi alla realizzazione di un corso di formazione che metta in evidenza il delicato rapporto tra uomo e ambiente, che fornisca ai docenti le basi per poter affrontare con consapevolezza i mutamenti idro-geologici del territorio, potenziando al contempo l’acquisizione di strumenti e metodi da applicare nella programmazione didattica e nelle progettazioni con gli alunni.

Per informazioni 0544/965806 – 335 1746791 Beatrice Biguzzi

Scarica il programma degli incontri
Scarica il modulo di iscrizione

19