Comunicazione Ambiente Sostenibilità


AGENDA 2030

AGENDA 2030: I 17 OBIETTIVI DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE: obiettivi comuni che riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui. Per portare il mondo sulla strada della sostenibilità, la scuola rappresenta il luogo d’elezione per acquisire un’adeguata conoscenza dei problemi ma anche delle possibili soluzioni.

88

Rilegno

A Tutto Legno è un progetto di educazione ambientale ispirato ai principi della sostenibilità e dell’economia circolare attraverso la scoperta della filiera di recupero e riciclo degli imballaggi in legno.
È rivolto alle classi III – IV – V delle scuole primarie della città metropolitana di Bologna.

Il progetto ha come obiettivi:

  • promuovere la conoscenza del legno, del suo ciclo vitale e della filiera di recupero e riciclo
  • diffondere la consapevolezza del ciclo infinito del legno
  • maggiore responsabilità rispetto ai temi ambientali

In questo contesto Atlantide progetta e realizza laboratori sensoriali e interattivi.
Le attività sono infatti pensate e organizzate per incentivare un elevato grado di interazione e coinvolgimento degli alunni grazie anche all’utilizzo di:

  • schede didattiche
  • supporti digitali e informatici
  • imballaggi in legno e altri materiali

Per informazioni contattare:
numero di telefono: 0544 965806 /3400631928
indirizzo e-mail farnia.senni@atlantide.net

49

SCARABEO VERDE E TREE FOR FUTURE

Scarabeo verde e TREE FOR FUTURE sono percorsi educativi e di sensibilizzazione promossi da ATA Rifiuti Ancona, AATO 2 e Ludoteca “Riù” con il patrocinio della Regione Marche ed incentrati sulle tematiche di:

  • rifiuti
  • risorsa idrica
  • rispetto dell’ambiente

Scarabeo verde è rivolto alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I grado
Tree for future è dedicato alle scuole secondarie di II grado
Entrambi i progetti fanno riferimento ai territori coperti dal servizio di ATA Rifiuti Ancona.

In questo contesto Atlantide:

 

  • progetta e realizza i laboratori didattici
  • organizza un corso di formazione riconosciuto dall’USR Marche ai sensi della Direttiva n. 170 del 21 marzo 2016

 

 

Atlantide con flessibilità e metodologie didattiche innovative svolge le attività attraverso molteplici modalità

  • didattica a distanza, da sperimentare in diretta o in differita,
  • attività in presenza e in outdoor, in ambienti aperti adiacenti alla scuola come un giardino o un parco vicino all’edificio

Per informazioni contattare:
numero di telefono 3471496519
indirizzo email educazione@atarifiuti.an.it

95

A.S.V.O.NAUTI

ASVOnauti è il programma sui temi ambientali dedicato a tutte le scuole statali e paritarie dalle scuole dell’infanzia agli Istituti di Istruzione Superiore del territorio in provincia di Venezia su cui opera ASVO Spa, azienda promotrice del progetto.

Gli obiettivi sono:

  • promuovere e sviluppare consapevolezza e responsabilità rispetto al tema della sostenibilità e della cura dell’ambiente
  • proporre un cambio di prospettiva e uno sguardo al futuro per indirizzare la società e i comportamenti individuali, in linea con le indicazioni europee e gli incentivi internazionali allo sviluppo sostenibile

In questo contesto Atlantide:

  • organizza laboratori creativi, ludici e didattici calibrati sulla base delle età degli studenti
  • realizza corsi di aggiornamento per docenti

Per informazioni contattare:
numero di telefono 0544 1822428
indirizzo email segreteria@asvoscuole.net

271

FILL THE GAP

Fill the Gap è un importante progetto per potenziare la rete a supporto della genitorialità, promosso dall’Istituto Comprensivo N. 1 Intercomunale Ravenna/Cervia in collaborazione con il Centro Risorse Educative e Sociali del Comune di Cervia.

Selezionato da “Con i bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile,  è rivolto a bambini nella fascia d’età 0-6 anni, per potenziare il supporto alle famiglie e favorire un clima di fiducia. Percorsi di in-formazione e sportelli d’ascolto, con impronta aggregativa di mutuo aiuto, e una combinazione di seminari e laboratori di carattere educativo, ludico e informativo, avranno l’obiettivo di rafforzare i legami tra i bambini e la comunità educante, formata da famiglie, professionisti del mondo della scuola, dell’educazione, e operatori in ambito sociale e clinico. Il progetto coinvolgerà 9 scuole dell’infanzia e 3 servizi 0-3 del Comune di Cervia.

 

 

 

269

La biodiversità è UNA

Il progetto è sviluppato su 3 annualità scolastiche e prevede il coinvolgimento delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. Ad ogni annualità corrisponde una diversa tematica relativa alla tutela della biodiversità.

  • per la prima annualità relativa all’anno scolastico 2017-2018 è stato trattato il tema della Biodiversità nelle aree protette, e sono state coinvolte le scuole primarie e secondarie di primo grado del Comune di Forlì.
  • per la seconda annualità relativa all’anno scolastico 2018-2019 è stato trattato il tema della Agro-Biodiversità.
  • per la terza annualità relativa all’anno scolastico 2019-2020, sarà trattato il tema della Biodiversità Urbana.

L’itinerario didattico “la biodiversità è UNA” ha coinvolto nella sua seconda annualità oltre 680 studenti del territorio forlivese. Il focus di questo secondo anno è stato l’agro-biodiversità, argomento scelto per sensibilizzare i giovani studenti alla tutela del territorio e alla diversità biologica animale e vegetale di interesse agrario che è stata valorizzata grazie al significativo contributo di Coldiretti Forlì-Cesena, che ha fornito materiali informativi e gadget per la composizione del kit didattico consegnato alle classi; organizzerà inoltre una visita presso una fattoria didattica per la classe vincitrice dell’iniziativa a premi di quest’anno. Il progetto ha visto inoltre il supporto da parte della Fiera di Forlì, Fe.R.A.Ve.Ri., Baschieri & Pellagri, Benelli, Beretta e Swarovski Optik.

L’obiettivo è aumentare la consapevolezza ambientale nelle nuove generazioni, educando gli studenti alla tutela delle risorse e alla salvaguardia della biodiversità del proprio territorio. Cambiamenti climatici, disastri naturali, inquinamento, deforestazione, diffusione di specie aliene e animali nocivi sono infatti argomenti sempre più al centro del dibattito pubblico ed è indispensabile attuare una presa di coscienza collettiva che non può che partire dalle scuole e da coloro che gestiranno il territorio.

   

   

 

411

IL BUONO CHE C’È

Conad il buono che c’è è un viaggio alla scoperta del territorio attraverso i suoi prodottiIl progetto didattico si concentra sulla promozione di sani stili di vita e sull’educazione alla sostenibilità delle filiere.

Promosso da CIA – Conad è rivolto alle scuole primarie e secondarie di I grado delle province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini.

In questo contesto Atlantide progetta e organizza:

  • laboratori e attività di gruppo sulla filiera dei prodotti e sulle corrette abitudini alimentari
  • simulazione di spesa sostenibile e consapevole presso uno dei punti vendita più vicini alla scuola

Per informazioni contattare:
numero di telefono 335 174679
indirizzo email buonochece@atlantide.net 

1.1k

GREEN JOBS il futuro è green

Finanziato dal GAL Delta2000, il progetto è nato con l’obiettivo di presentare ai ragazzi delle scuole secondarie di II grado delle province di Ferrara e Ravenna le opportunità che si stanno creando a livello di green job e i vantaggi sociali e ambientali che tali professioni rappresentano.

Per gli anni scolastici 2013/2014 e 2014/2015 è stato  possibile realizzare il percorso didattico sulle “professioni verdi”  per 108 classi.

L’obiettivo era orientare i giovani al mondo dei ‘lavori verdi’ e delle professioni ‘sostenibili’, attraverso una serie di appuntamenti da svolgere in classe e un’uscita presso aziende e professionisti del settore. Il contatto diretto fra mondo del lavoro e mondo della scuola è infatti fondamentale per sviluppare un reciproco rapporto di conoscenza e aprire un dialogo costruttivo che permetta ai giovani di assumere informazioni per il proprio orientamento professionale.

Le scuole secondarie di II grado per l’età degli studenti  sono inoltre molto interessate al tema “dell’orientamento lavorativo”, anche nell’ambito della grande attenzione che viene data all’Alternanza Scuola Lavoro con il decreto La Buona Scuola.

 

 

 

476

UN PIEDIBUS PER LA CITTÀ

Un Piedibus per la città è un  progetto che propone l’attivazione di itinerari sicuri a piedi casa-scuola per gli istituti di istruzione primaria del territorio di Cervia. Partenza, fermate, capolinea, orari e un percorso prestabilito rappresentano il modello per un autobus naturale ed ecologico.

Un Piedibus per la città ha come obiettivi:

    • La riduzione del traffico nell’area circoscritta alle scuole
    • La tutela dell’ambiente grazie alla riduzione di emissioni di CO2 
    • La salute fisica

Il progetto è promosso dai Servizi Ambiente e Politiche Educative del Comune di Cervia ed è organizzato in stretta collaborazione con gli Istituti Scolastici Cervesi, i Dirigenti Scolastici, gli insegnanti, i volontari, i genitori e i bambini, con la preziosa supervisione della Polizia Locale per verificare gli aspetti relativi alla sicurezza dei percorsi pedonali.

 

In questo contesto Atlantide si occupa dell’organizzazione, del coordinamento e della supervisione dell’intero progetto.

Per informazioni contattare:
Numero di telefono 3351746793
Indirizzo email manuel.bruschi@atlantide.net

489

Scegli con S.T.I.L.E sostenibilità, tecnologia, informazione, legalità, ecologia

 Federconsumatori Emilia-Romagna guarda alla ripresa delle scuole a settembre, tra modalità di didattica a distanza e tematiche per l’insegnamento dell’educazione civica.

Tempo di bilanci per “Scegli con S.T.I.L.E sostenibilità, tecnologia, informazione, legalità, ecologia”: progetto didattico inserito tra le campagne di educazione al consumo sostenibile e responsabile, che Federconsumatori Emilia-Romagna realizza nelle scuole della Provincia di Ravenna sin dal 2011, in collaborazione con cooperativa Atlantide.

Federconsumatori  ER  guarda alla ripresa di settembre forte dell’esperienza di didattica a distanza realizzata negli scorsi mesi, che ha coinvolto con riscontri positivi oltre 100 studenti impegnati in incontri virtuali sui temi del contrasto alle Fake News e dell’utilizzo consapevole delle nuove tecnologie, offrendo quindi una risposta concreta ai doceti impegnati a riorganizzare le attività dopo l’interruzione delle lezioni e agli studenti alle prese con la sfida di aumentare le loro competenze digitali in maniera consapevole e informata. Renza Barani, nuova presidentessa di Federconsumatori ER,  afferma “Aspettando che la scuola riprenda in sicurezza per alunni, docenti e tutto il personale scolastico impegnato negli istituti ravennati e in attesa che si possano svolgere le lezioni anche nelle classi che non hanno potuto portare a termine il progetto entro la fine dell’anno scolastico, è importante ripensare le modalità di fruizione dei laboratori didattici anche in contesti diversi da quelli abituali, al fine di continuare a tenere alta l’attenzione sugli obiettivi  di sostenibilità fissati dall’Agenda 2030 ONU. Obiettivi che invitano a coinvolgere i consumatori, già a partire dalle nuove generazioni, in iniziative di sensibilizzazione al consumo e a stili di vita sostenibili, offrendo loro adeguate informazioni su standard ed etichette”.  Sviluppo sostenibile, educazione ambientale, conoscenza e tutela del patrimonio e del territorio, sono da sempre tematiche affrontate nei laboratori scolastici promossi da Federconsumatori, che dal prossimo anno scolastico faranno parte degli argomenti identificati come pertinenti per l’insegnamento dell’eduzione civica, introdotta a livello nazionale in tutte le scuole di ogni ordine e grado.

“L’introduzione di questo insegnamento, che include temi attuali e di rilevanza globale, conferma che la scuola è il luogo d’elezione dove affrontare questioni importanti per il futuro” aggiunge Renza Barani “perché è qui che i giovani, attraverso il loro sapere e il loro fare, si appassionano al compito di coltivare il gusto della scoperta, della trasformazione di sé e della realtà con cui si confrontano”.

87