Comunicazione Ambiente Sostenibilità


PRESS ESC TO PLAY

PRESS ESC TO PLAY è un progetto di educazione al gioco consapevole e informato promosso da Federconsumatori Emilia-Romagna e rivolto alle classi delle scuole di I e II grado della provincia di Ravenna. 

Atlantide collabora con ESC, sportello per giocatori d’azzardo e familiari dei comuni di Ravenna, Cervia e Russi con l’obiettivo di fornire supporto e informazioni sul complesso tema delle ludopatie, educando al gioco responsabile e ad un utilizzo consapevole di internet.

Atlantide progetta e organizza incontri in presenza e a distanza con gli studenti per affrontare, prevenire e informare sul gioco d’azzardo attraverso testimonianze e racconti.

Press esc to play contribuisce a raggiungere le competenze previste dall’insegnamento dell’Educazione civica, con particolare riferimento alla cittadinanza digitale, e alcuni dei traguardi dell’Obiettivo 3 – Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età e dell’Obiettivo 4 – Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti dell’Agenda 2030 ONU.

Per informazioni contattare:
numero di telefono 335 1746791
indirizzo email beatrice.biguzzi@atlantide.net

66

LIFE PERDIX

LIFE Perdix: che cos’é?

LIFE: è il programma dell’Unione europea per la salvaguardia dell’ambiente e della natura
Perdix: è il nome con cui è conosciuta la Starna italica, uccello dichiarato estinto in natura
LIFE Perdix è il progetto che mira al recupero e alla conservazione di questa specie protetta

In questo contesto Atlantide si occupa della comunicazione a scuole e cittadini per sensibilizzare ed educare cittadinanza e studenti di tutte le età sul progetto LIFE Perdix da cui nascono riflessioni e insegnamenti su tematiche come biodiversità, ecosistemi e agro-biodiversità 

Nello specifico Atlantide: 

  • realizza una mostra al Museo NatuRa di Sant’Alberto (RA)
  • studia, progetta, implementa laboratori nelle classi primarie e secondarie di primo e secondo grado
  • organizza escursioni rivolte alla cittadinanza

Per informazioni contattare:
numero di telefono 3401844675
indirizzo email perdixperdixitalica@gmail.com

102

FA.TE. Favolose Terre

FA.TE – Favolose Terre invita il mondo della scuola a conoscere le politiche di gestione sostenibili delle acque e del territorio, con un percorso di educazione ambientale promosso dal Consorzio di Bonifica della Romagna.

Il progetto ha come obiettivi: 

  • avviare le nuove generazioni alla scoperta e alla conoscenza del territorio, promuovendo la presa di coscienza sui temi più attuali che riguardano l’ambiente e il nostro Pianeta
  • valorizzare il paesaggio culturale della bonifica e le professionalità attive per la sua salvaguardia
  • far conoscere il ruolo attuale della bonifica e come cambiamento climatico, subsidenza ed eccessiva urbanizzazione siano sfide sempre più grandi da affrontare anche nei territori in cui viviamo e prosperiamo

In questo contesto Atlantide: 

  • progetta le attività didattiche
  • organizza lezioni e momenti teorico pratici
  • pianifica e coordina incontri con esperti, educatori ambientali e tecnici del Consorzio

 

Per informazioni: 
numero di telefono 335 1746791
indirizzo email beatrice.biguzzi@atlantide.net 

 

550

progetto imparambiente

Imparambiente, progetto che contraddistingue l’identità di Atlantide, è al passo con i tempi, coerente, personalizzato, flessibile, innovativo, coinvolgente: offre proposte educative per affiancare e completare il lavoro dei docenti, favorendo lo sviluppo di una educazione alla sostenibilità permanente e competente. Imparambiente si rivolge alle scuole di ogni ordine e grado e a realtà extrascolastiche per minori. 

Le attività proposte fanno riferimento alle seguenti tematiche:

 

  • Agenda 2030 – I 17 obiettivi dello sviluppo sostenibile
  • Ecologia, scienze naturali e biodiversità
  • Educazione alimentare e alla salute
  • Consumi consapevoli e comportamenti sostenibili
  • Nuove tecnologie

 

 

Imparambiente propone: 

 

  • lezioni in classe
  • attività di didattica a distanza,
  • tour virtuali
  • uscite nelle principali aree naturali del nostro territorio e in aziende operanti nei settori della green e della blue economy

 

 

Le attività proposte possono concorrere all’insegnamento di Educazione Civica e, per le classi di scuola secondaria di II grado, alla realizzazione di Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO)

 

Infanzia

PIANETA CODING

Tema: Rispetto e conoscenza dell’ambiente

Modalità di realizzazione: in presenza

I bambini sono, per loro naturale inclinazione, portati a vivere in maniera profonda il contatto con la natura e ad essere maggiormente sensibili riguardo l’ambiente. È molto importante però avvicinarli a certi argomenti attraverso delle proposte stimolanti e divertenti, dei giochi coinvolgenti che possano imprimere in loro messaggi importanti. La proposta prevede una parte introduttiva al tema della sostenibilità ambientale, attraverso tecniche di brainstorming e l’utilizzo approcci e linguaggi adatti all’età dei bambini coinvolti. Dopo questo primo momento introduttivo gli alunni potranno condividere e utilizzare un kit per il coding, nell’ottica di apprendimento cooperativo. I piccoli alunni saranno guidati a mettere in campo le scelte più adatte per dirigere i robot verso la risoluzione di un problema, verso la risposta a una domanda, verso il corretto comportamento da promuovere nei confronti del risparmio delle risorse e della tutela del Pianeta.

Metodologie: Le attività proposte prevedono un kit composto da piccoli robot e da una plancia di gioco che propone una serie di stimoli visivi, disegni e immagini legate al risparmio idrico, all’uso corretto dell’energia, alla mobilità sostenibile e alle buone pratiche in un’ottica di economia circolare. I piccoli alunni, guidati e stimolati dall’educatore a risolvere le situazioni proposte, ci cimenteranno a turno mettendosi alla prova e condividendo le proprie conoscenze con i compagni. I materiali didattici previsti per lo svolgimento del percorso sono: kit di api bee-bot, plancia di gioco, oggetti scenici.

Durata: n.1 incontro della durata di 2 ore

 

 

DIFFERENZIARE, CHE STORIA!

Tema: Raccolta differenziata; Conservazione delle risorse

Modalità di realizzazione: in presenza

Il laboratorio prevede una narrazione animata seguendo il metodo della lettura dialogica, ideato da G. Whitehurst, pediatra e psicologo contemporaneo, considerato uno dei metodi più efficaci per interagire con i bambini. Il libro illustrato è la base per la narrazione animata: l’educatore coinvolge i bambini nella lettura facendoli partecipare attraverso oggetti di scena e creando una interazione attraverso le loro domande. L’attività si conclude con un atelier creativo finalizzato alla realizzazione di un’opera effimera che, in un’ottica di massima sostenibilità, non prevede la realizzazione di oggetti multimateriale difficili da smaltire. Alternativamente all’opera effimera, in base all’andamento della situazione sanitaria, ciascuno dei partecipanti coinvolti potrà realizzare la propria opera. I materiali didattici previsti per lo svolgimento del percorso sono: libro con la storia, elementi scenici, oggetti per le prove di raccolta differenziata, materiali per l’opera effimera, macchina fotografica.

Metodologie: Il metodo della lettura dialogica animata, facilita la relazione tra l’adulto e il bambino in quanto il libro e la narrazione diventano ponte per una comunicazione più profonda. In questo modo è possibile mettere in relazione la storia del libro con l’esperienza del bambino, aspetto fondamentale in riferimento agli obiettivi del laboratorio

Durata: n.1 incontro della durata di 2 ore

 

Primaria

BIODIVERSCITTÀ

Tema: La biodiversità urbana

Modalità di realizzazione: In presenza, Distanza; Outdoor

Nelle nostre città c’è un mondo ricchissimo di specie vegetali e animali che possono aiutarci a capire se l’ambiente in cui viviamo è di buona o cattiva qualità. L’attività comincia con un gioco che permetterà a bambini e bambine di riconoscere i diversi elementi, l’ambiente fisico, le piante e gli animali che fanno parte degli ecosistemi siepe e muretto – ricostruiti attraverso poster o osservati dal vivo presso gli spazi della scuola – che verranno poi popolati con tessere e sagome per invitare alla scoperta di questa enorme varietà di viventi, spesso invisibile agli occhi dei meno attenti. Stabilito che una grande fetta della macro-biodiversità urbana è costituita dall’avifauna si proporrà a seguire un gioco sugli uccelli più comuni che frequentano la città e i giardini denominato: “ritrova il tuo stormo”. Ogni partecipante riceverà una tesserina con l’immagine di un uccello nel quale, con l’aiuto dell’educatore, dovrà immedesimarsi (comportamento, abitudini, canto): obiettivo finale sarà quello di ricostruire i diversi stormi di uccelli aiutando gli alunni a riconoscere analogie e differenze dei diversi rappresentanti del gruppo. L’attività finale si concluderà con la costruzione di mangiatoie da distribuire nel cortile della scuola, da realizzare con materiali di recupero.

 

Metodologie: Questo laboratorio si fonda su due principali metodologie esperienziale e hands on. Entrambe mirano al coinvolgimento degli alunni per divertirli intrattenerli e nel mentre trattare argomenti di grande attualità come la conservazione di ecosistemi compromessi. Il percorso offre momenti manipolativi e creativi che stimolano la rielaborazione personale dei concetti appresi mettendo in campo le risorse individuali.

 

Durata: n.1 incontro della durata di 2 ore

 

 

COMPOSTIAMOCI BENE!

Tema: Rifiuto organico, Decompositori; Ciclo della materia

Modalità di realizzazione: In presenza, Distanza; Outdoor

Un sistema per smaltire correttamente e con efficacia i rifiuti organici è quello di trasformarli in compost, in modo da rendere nuovamente disponibili alle piante gli elementi necessari alla loro crescita. Il compostaggio è la forma di riciclo più semplice e più naturale, la cui tecnica può essere appresa a partire proprio dall’osservazione del giardino della scuola. Dopo una fase di brainstorming sul valore nutrizionale e culturale legato agli alimenti e alla loro preparazione, le classi passeranno in rassegna le caratteristiche degli scarti organici più comuni che si generano nelle nostre case, in cucina ma anche negli orti e nei giardini in prossimità di alberi e siepi. Per le classi del I ciclo di scuola primaria l’introduzione si svolgerà anche mediante la lettura di un racconto, semplice ed evocativo, che invita bambine e bambini a scoprire le avventure del lombrico Frankie proprio alle prese con gli scarti di un orto domestico. Dopo una prima parte introduttiva e di osservazione dal vero, i partecipanti si cimenteranno nella costruzione di un lombricaio per osservare dal vivo in classe l’operato degli organismi detritivori e decompositori, essenziali per la degradazione della materia organica. Questa attività porrà l’attenzione anche sugli effetti negativi della dispersione della plastica negli ambienti naturali, ovvero sulla lunga permanenza dei polimeri nei suoli e i problemi che ne derivano per la macro e la micro fauna. L’attività si svolgerà anche grazie a schede di lavoro, che gli alunni potranno tenere con sé per replicare l’esperimento a casa.

 

Metodologie: Il percorso prevede un approccio diversificato in base alla classe partecipante, per riuscire a utilizzare metodi e linguaggi adatti all’età dei bambini. La costruzione del lombricaio permette agli alunni di realizzare una sperimentazione condotta con metodo scientifico, tramite l’osservazione e la raccolta di dati.

 

Durata: n.1 incontro della durata di 2 ore

 

 

Secondaria di I grado

 

LE MILLE FORME DELL’ENERGIA

 

Tema: Consumi consapevoli e comportamenti sostenibili

 

Modalità di realizzazione: In presenza; Distanza; Outdoor

 

L’attuale emergenza energetica globale ha sottolineato la dipendenza del mondo moderno nei confronti dell’energia. Da sempre, infatti, l’umanità è stata alla ricerca di nuove fonti e tipologie di energia, come anche esplicitato dall’obiettivo 7 dell’Agenda 2030, che sancisce l’importanza dello sviluppo di nuove tecnologie che sappiano produrre e sfruttare questa risorsa in modo sostenibile. Grazie a questo laboratorio, ragazze e ragazzi si potranno approcciare, in via sperimentale, a diverse forme e manifestazioni energetiche, per poterne apprezzare le potenzialità e, allo stesso tempo, comprendere l’importanza di un corretto utilizzo delle risorse.

 

Metodologie: Questo laboratorio si basa su un approccio hands on, ovvero sull’esperienza

diretta, necessaria per un apprendimento basato sull’azione. Questa metodologia stimola la

curiosità di alunne e alunni spingendoli a porsi e porre domande, calandosi attivamente

nell’investigazione diretta dei fenomeni in esame.

 

Durata: n.1 incontro della durata di 2 ore

 

CLASSOPOLI

 

Tema: Cittadinanza attiva

Modalità di realizzazione: In presenza; Distanza; Outdoor

 

Descrizione dell’attività: Gli alunni di oggi sono gli adulti di domani, sono futuro e speranza

per un mondo migliore, più equo e rispettoso dell’ambiente. È quindi cruciale che siano in

grado di pensiero trasversale ed individuale; a questo scopo il laboratorio si propone di calare

ragazze e ragazzi nel ruolo di veri e propri decisori con il compito di far convivere città e

natura. La classe si trasformerà quindi in una città e gli alunni nei suoi abitanti e decisori, alle

prove con sfide di sostenibilità ed equità socio/ambientale.

 

Metodologie: cooperative learning e role playing sono le metodologie che guidano questa

esperienza formativa, costituita da una serie di microdibattiti guidati a rotazione da diversi

membri della classe. Promuovendo un engage attivo, la classe verrà stimolata ad una

discussione aperta e creativa, ma al contempo radicata e pragmatica.

 

Durata: n.1 incontro in classe della durata di 2 ore.

 

 

 

 

Secondaria di II grado

 

ENERGIA!

 

Tema: Consumi consapevoli e comportamenti sostenibili

 

Modalità di realizzazione: In presenza; Distanza; Outdoor

 

La questione energetica è salita in primo piano a causa degli effetti

delle crisi degli ultimi anni. Non è più possibile rimandare la transizione ecologica e con essa

anche la transizione energetica. In questo percorso le classi sperimenteranno la produzione di

alcune forme di energia per capire cosa si intende per energie rinnovabili, pulite e green.

L’incontro si conclude con una riflessione sui pro e contro di ogni fonte energetica e su quale

potrebbe essere la soluzione ottimale per avere energia pulita, economica e disponibile per

tutti.

 

Metodologia: Laboratorio hands on in cui gli esperimenti scientifici eseguiti realizzati dalle

ragazze e dai ragazzi aiutano a consolidare le conoscenze appena acquisite, il confronto

mediato dalla peer education permette agli studenti di padroneggiare gli argomenti con

modalità più interattive ed efficaci.

 

Durata: n.1 incontro della durata di 2 ore

 

CLIMALTERATO

 

Tema: Cittadinanza attiva e sostenibilità

 

Modalità di realizzazione: In presenza; Distanza; Outdoor

 

La maggior sfida del prossimo futuro è quella del contrasto al cambiamento climatico: gli effetti del riscaldamento globale sono evidenti e, in alcune aree del mondo, stanno compromettendo gli ecosistemi. Ondate di calore, siccità, desertificazione e fenomeni metereologici estremi non sono più eventi che accadono “da qualche parte del mondo” ma ne abbiamo esperienza diretta. In questo laboratorio, strutturato come un librogame, gli studenti si troveranno di fronte a un percorso di gioco basato su scelte, per poter riflettere sul clima e sui suoi effetti in tutti gli aspetti della vita e su quanto il mondo sia ormai interconnesso e si comporti quasi come un unico organismo.

 

Metodologia: Il laboratorio si sviluppa grazie alla dinamica del Role playing: un gioco di

ruolo in cui i partecipanti rappresentano determinati ruoli, acquisendo competenze,

conoscenze e abilità. Il role play si rivela uno strumento prezioso perché coinvolge

emotivamente e stimola l’apprendimento attraverso l’azione.

 

Durata: n.1 incontro da 2 ore

 

Per informazioni contattare:
numero di telefono 0544965806 oppure 3400631928
indirizzo email educational@atlantide.net

1.7k

AGENDA 2030

AGENDA 2030: I 17 OBIETTIVI DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE: obiettivi comuni che riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui. Per portare il mondo sulla strada della sostenibilità, la scuola rappresenta il luogo d’elezione per acquisire un’adeguata conoscenza dei problemi ma anche delle possibili soluzioni.

133

Rilegno

A Tutto Legno è un progetto di educazione ambientale ispirato ai principi della sostenibilità e dell’economia circolare attraverso la scoperta della filiera di recupero e riciclo degli imballaggi in legno.
È rivolto alle classi III – IV – V delle scuole primarie della città metropolitana di Bologna.

Il progetto ha come obiettivi:

  • promuovere la conoscenza del legno, del suo ciclo vitale e della filiera di recupero e riciclo
  • diffondere la consapevolezza del ciclo infinito del legno
  • maggiore responsabilità rispetto ai temi ambientali

In questo contesto Atlantide progetta e realizza laboratori sensoriali e interattivi.
Le attività sono infatti pensate e organizzate per incentivare un elevato grado di interazione e coinvolgimento degli alunni grazie anche all’utilizzo di:

  • schede didattiche
  • supporti digitali e informatici
  • imballaggi in legno e altri materiali

Per informazioni contattare:
numero di telefono: 0544 965806 /3400631928
indirizzo e-mail farnia.senni@atlantide.net

220

SCARABEO VERDE E TREE FOR FUTURE

Scarabeo verde e TREE FOR FUTURE sono percorsi educativi e di sensibilizzazione promossi da ATA Rifiuti Ancona, AATO 2 e Ludoteca “Riù” con il patrocinio della Regione Marche ed incentrati sulle tematiche di:

  • rifiuti
  • risorsa idrica
  • rispetto dell’ambiente

Scarabeo verde è rivolto alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I grado
Tree for future è dedicato alle scuole secondarie di II grado
Entrambi i progetti fanno riferimento ai territori coperti dal servizio di ATA Rifiuti Ancona.

In questo contesto Atlantide:

 

  • progetta e realizza i laboratori didattici
  • organizza un corso di formazione riconosciuto dall’USR Marche ai sensi della Direttiva n. 170 del 21 marzo 2016

 

 

Atlantide con flessibilità e metodologie didattiche innovative svolge le attività attraverso molteplici modalità

  • didattica a distanza, da sperimentare in diretta o in differita,
  • attività in presenza e in outdoor, in ambienti aperti adiacenti alla scuola come un giardino o un parco vicino all’edificio

Per informazioni contattare:
numero di telefono 3471496519
indirizzo email educazione@atarifiuti.an.it

178

A.S.V.O.NAUTI

ASVOnauti è il programma sui temi ambientali dedicato a tutte le scuole statali e paritarie dalle scuole dell’infanzia agli Istituti di Istruzione Superiore del territorio in provincia di Venezia su cui opera ASVO Spa, azienda promotrice del progetto.

Gli obiettivi sono:

  • promuovere e sviluppare consapevolezza e responsabilità rispetto al tema della sostenibilità e della cura dell’ambiente
  • proporre un cambio di prospettiva e uno sguardo al futuro per indirizzare la società e i comportamenti individuali, in linea con le indicazioni europee e gli incentivi internazionali allo sviluppo sostenibile

In questo contesto Atlantide:

  • organizza laboratori creativi, ludici e didattici calibrati sulla base delle età degli studenti
  • realizza corsi di aggiornamento per docenti

Per informazioni contattare:
numero di telefono 0544 1822428
indirizzo email segreteria@asvoscuole.net

330

FILL THE GAP

Fill the Gap è un importante progetto per potenziare la rete a supporto della genitorialità, promosso dall’Istituto Comprensivo N. 1 Intercomunale Ravenna/Cervia in collaborazione con il Centro Risorse Educative e Sociali del Comune di Cervia.

Selezionato da “Con i bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile,  è rivolto a bambini nella fascia d’età 0-6 anni, per potenziare il supporto alle famiglie e favorire un clima di fiducia. Percorsi di in-formazione e sportelli d’ascolto, con impronta aggregativa di mutuo aiuto, e una combinazione di seminari e laboratori di carattere educativo, ludico e informativo, avranno l’obiettivo di rafforzare i legami tra i bambini e la comunità educante, formata da famiglie, professionisti del mondo della scuola, dell’educazione, e operatori in ambito sociale e clinico. Il progetto coinvolgerà 9 scuole dell’infanzia e 3 servizi 0-3 del Comune di Cervia.

 

 

 

326

La biodiversità è UNA

Il progetto è sviluppato su 3 annualità scolastiche e prevede il coinvolgimento delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. Ad ogni annualità corrisponde una diversa tematica relativa alla tutela della biodiversità.

  • per la prima annualità relativa all’anno scolastico 2017-2018 è stato trattato il tema della Biodiversità nelle aree protette, e sono state coinvolte le scuole primarie e secondarie di primo grado del Comune di Forlì.
  • per la seconda annualità relativa all’anno scolastico 2018-2019 è stato trattato il tema della Agro-Biodiversità.
  • per la terza annualità relativa all’anno scolastico 2019-2020, sarà trattato il tema della Biodiversità Urbana.

L’itinerario didattico “la biodiversità è UNA” ha coinvolto nella sua seconda annualità oltre 680 studenti del territorio forlivese. Il focus di questo secondo anno è stato l’agro-biodiversità, argomento scelto per sensibilizzare i giovani studenti alla tutela del territorio e alla diversità biologica animale e vegetale di interesse agrario che è stata valorizzata grazie al significativo contributo di Coldiretti Forlì-Cesena, che ha fornito materiali informativi e gadget per la composizione del kit didattico consegnato alle classi; organizzerà inoltre una visita presso una fattoria didattica per la classe vincitrice dell’iniziativa a premi di quest’anno. Il progetto ha visto inoltre il supporto da parte della Fiera di Forlì, Fe.R.A.Ve.Ri., Baschieri & Pellagri, Benelli, Beretta e Swarovski Optik.

L’obiettivo è aumentare la consapevolezza ambientale nelle nuove generazioni, educando gli studenti alla tutela delle risorse e alla salvaguardia della biodiversità del proprio territorio. Cambiamenti climatici, disastri naturali, inquinamento, deforestazione, diffusione di specie aliene e animali nocivi sono infatti argomenti sempre più al centro del dibattito pubblico ed è indispensabile attuare una presa di coscienza collettiva che non può che partire dalle scuole e da coloro che gestiranno il territorio.

   

   

 

517