Comunicazione Ambiente Sostenibilità


Teatralità a tappe

Corsi di formazione gratuiti per insegnanti di ogni ordine e grado

TEATRALITÀ A TAPPE
Corso da 20 h: 14 h laboratorio, 2h esperto, 4 h di tutoraggio
Orari corsi 17.00-19.00

4 e 5 marzo
Prima parte DAL TEATRO ALLA DIDATTICA
Un percorso di ricerca-formazione collaborativa centrato sulle analisi delle pratiche di mediazione della disciplina storica e letteraria. Si tratta di fornire strumenti e dispositivi che “spettacolarizzano” la costruzione drammatica e teatralizzata del setting di insegnamento per contribuire ad un miglior impatto negli apprendimenti della disciplina “storia” da parte degli studenti.
● La teatralità come mezzo di trasmissione delle proprie emozione ed esperienze anche tramite la distanza; immaginazione e il gioco simbolico
● Espressione della lettura, il calibro della voce, l’adattamento emotivo, l’espressione facciale, la gestualità. Lettura di testi e argomenti improbabili (autori vari – Caterina, Monti, Pascoli)
● L’importanza del travestimento come campo di osservazione ed elemento di raccolta dati al fine di promuovere interventi educativi miranti alla socializzazione, all’integrazione nel gruppo, allo sviluppo del senso dell’iniziativa personale, al superamento dei ruoli gregari.
● Step di giochi di simulazione con role playing, gioco dello specchio etc.

9 e 11 marzo
Seconda parte LA DRAMMATIZZAZIONE (2h+2h)
Sviluppare, mettere a punto tecniche e strategie dei linguaggi espressivi in una prospettiva di ricerca sperimentale, attraverso un confronto serrato di esperienze sul campo. Emozioni e tecniche di improvvisazione, possono rivelarsi una grande risorsa nel difficile compito di relazione e comunicazione. Creare un “alfabeto teatrale” da comporre, arricchire e sviluppare nei percorsi formativi.
● Improvvisazione teatrale
● Esempi di drammatizzazione o Medio evo: drammatizzazione feudatario – esempio Rocca o Messa in scena del loro canovaccio
● Project work a gruppi: idea progettuale, schede personaggio, canovaccio teatrale.

17 e 18 marzo
Terza parte LA STORIA E IL SET (2h + 2h)
Percorso teatrale didattico volto a sviluppare competenze affettive e relazionali, riconoscere, esternare e gestire le emozioni. competenze corporee, motorie e percettive; entrare in 2 contatto con il proprio corpo come strumento espressivo. Sviluppo delle nozioni espressive e creative. Lo spirito di gruppo, la cooperazione, la gestione dei ruoli mette in campo risorse individuali per un progetto collettivo. La conoscenza di sé e del proprio modo di relazionarsi, al fine di semplificare e rendere efficace la qualità della comunicazione interpersonale. Aumentare le dinamiche di comunicazione applicabili al lavoro di gruppo, determinare una metodica originale e specifica per la conduzione di laboratori di drammatizzazione e di attività espressive.
● Tema da trasformare in realtà teatrale
● Analisi dei personaggi, del ruolo che hanno nella storia, delle loro caratteristiche
● Focalizzazione dell’episodio iniziale e dell’episodio finale (Epilogo e prologo)
● Stesura del canovaccio
● Creazione di set, scenografie e costumi per realizzare l’atmosfera teatrale.

23 marzo
Intervento di Matteo Carlomagno, regista e autore (2h)

25 marzo
Quarta parte ENTRIAMO IN SCENA (2h)
● Rappresentazione teatrale dell’elaborato svolto
● In conclusione breve parentesi di ….. Gamification o GIOCO Di RUOLO – come costruisce un “trame” – ogni gruppo ha obbiettivi oppure ogni ragazzo ha schede personaggio 2 e 4h o ESCAPE – indovinelli e giochi.

Per informazioni, segreteria organizzativa
didatticastoria@atlantide.net | 335.1209933

Per iscriversi è necessario utilizzare la piattaforma SOFIA: Iscriviti subito

88

IN VIAGGIO CON I POETI

Corsi di formazione gratuiti per insegnanti di ogni ordine e grado

IN VIAGGIO CON I POETI
Corso da 20 h: 16 h laboratorio + 4 h di tutoraggio
Orari corsi 17.00-19.00 o 17.00-20.00

Un percorso virtuale itinerante nei luoghi di poeti e donne d’altri tempi per dare forma alla creatività e sperimentare metodologie didattiche quali il cooperative learning e il role playing utili alla trattazione e interpretazione delle varie discipline. Una cassetta degli attrezzi ricevuta in dono dalle grandi personalità del passato per portare in classe l’arte del dialogo, del teatro, della narrazione, del gioco di ruolo e dell’ascolto. Un insieme di appuntamenti pratici per acquisire abilità e strumenti preziosi per affrontare con i propri studenti in modo interattivo e coinvolgente i temi legati all’arte, alla storia e alla letteratura.

12 e 13 aprile
Parte prima ROUND TABLE LETTERARIO
(2h+2h)
Descrizione dell’incontro-attività:
C’è un “luogo dove le persone amano trovarsi per conversare piacevolmente”: è il salotto letterario! Un luogo di riunione dove affinare le idee, dar voce alle opinioni, creare legami e maturare convinzioni. Nulla è più indispensabile del confronto per aguzzare l’ingegno e renderlo abile e sottile. Un invito ad entrare nelle case degli scrittori per affrontare e argomentare tematiche letterarie del passato alla luce dei tempi odierni attraverso l’arte del dialogo. Un round table dal gusto ottocentesco nuovamente al centro della vita culturale e mondana. L’incontro è un avvicinamento ai temi letterari analizzati attraverso il dibattito e lo scambio di opinioni, una maieutica delle idee all’interno dello spazio di un round table. Questa officina del pensiero mette a disposizione metodologie didattiche applicabili ad un ampio spettro di argomenti, l’attività viene condotta attraverso un approccio attivo sperimentando il metodo del cooperative learning.

“Scriverò a comodo i miei sogni, poesie e novelle che vi divertiranno” Giovanni Pascoli

Scaletta dei contenuti e delle attività:
● Presentazioni centri – autori
● Visita virtuale a Casa Pascoli
● Round table : presentazione di metodologie cooperative learning, Think pair square, Numbered heads together, Pair Check etc affrontate, nella loro criticità o semplicità, metodologie rivolte alle prime classi della scuola primaria con tecniche come il “lancio del turno” o del “gomitolo”.
● Organizzazione del round table: scelta degli obiettivi, calcolo dei tempi, valutazione della modalità di lavoro.
● Simulazione di primo round table con tema letterario, temi pascoliani a confronto con vita moderna, l’impossibilità di non comunicare.

21 aprile e 22 aprile*
Parte seconda SCRITTURA CREATIVA e COMPITO di REALTÀ (2h+ 3h)
*22 aprile lezione: h 17-20
Descrizione dell’incontro-attività:
L’arte di raccontare una storia è insita in ognuno di noi, il fascino scaturito dalla narrazione è travolgente. Dall’antichità fino ad oggi, il racconto ci segue sia esso dipinto su parete rupestre o effimera immagine sui social. Osservare e tendere l’orecchio sono le prime disposizioni d’animo per catturare gli elementi di una buona storia, farla propria e riscriverla! Trame, personaggi, colpi di scena in un appuntamento che libera la fantasia e apre la via ad esercizi di scrittura, insolite modalità di narrazione giocate sul filo del tempo della storia e del racconto. L’incontro ripercorre i principi chiave della scrittura ed esplora tematiche e stili differenti: dalla poesia al fantasy. Gli argomenti vengono analizzati attraverso un approccio creativo e svolti in modalità learning by doing. L’incontro mira a trasmettere metodologie didattiche replicabili e trasferibili particolarmente utili alla trattazione pratica di argomenti a carattere artistico, storico e letterario.

“Se potessi scrivere tutto, farei stupire il mondo” – Caterina Sforza

Scaletta dei contenuti e delle attività:
● Principi generali della scrittura creativa, Tematiche e stili (dalla poesia, al fantasy, dall’invenzione al reportage e articolo giornalistico), link e bibliografie di approfondimento
● Scrittura improvvisata, esercitazioni: da ciò che vediamo a ciò che sentiamo.
● RACCONTO (trame, personaggi..) – Caterina o trama, un intreccio, come impostare dialoghi, come creare personaggi, quando introdurre nuovi elementi, come dare “voce” ad una storia
● POESIA o esercizi di poesia dalla natura, poeti da cui si parte e si libera la fantasia.
● Visita virtuale Rocca di Riolo

28 aprile e 29 aprile
Parte terza SCRITTURA CREATIVA (II) (2h + 2h)
Descrizione dell’incontro-attività:
C’è una magia potente nascosta nelle parole e, in rima o in sintesi, il pensiero prende forma. Un atelier di parole e fantasia per raccontare frammenti di realtà e cogliere le opportunità 3 che in essi si celano. Tra dialogo e monologo, tra sogno e occasione, nuovi brani d’autore vengono alla luce. Un atlante di interpretazioni poetiche, un insieme di scenette bizzarre, un intreccio di notizie avvincente concorrono a creare l’atmosfera frizzante di una redazione giornalistica senza tempo. L’arte della sintesi e dell’interpretazione si fondono per portare in scena i grandi fatti del passato in chiave moderna. L’incontro esplora numerose forme di scrittura e comunicazione e mira a trasmettere metodologie didattiche volte a sviluppare tecniche narrative e interpretative declinabili in esercizi e reportage attraverso il gioco di ruolo e il lavoro di squadra.

“Il pensier si sprigiona, e senza briglia va scorrendo, quai turbo inferocito” Vincenzo Monti

Scaletta dei contenuti e delle attività:
● Introduzione a Monti : saggista e storiografo di Napoleone, un poeta al confine con il moderno giornalista.
● ARTICOLO GIORNALISTICO: compito di realtà, importanza della comunicazione, un’officina di lavoro per acquisire competenze su come dare un taglio originale alle vicende storico-letterarie e presentare varie forme di scrittura-reportage.
● Role playing la redazione giornalistica: spiegazione di role playing le varie sfumature di applicazione ed esercitazione.
● Parentesi al fumetto
● Schede di lavoro del progetto di scrittura
● Visita virtuale Casa Monti

5 maggio*
Parte quarta ALLENARE all’ASCOLTO (3h) *h 17-20
Descrizione dell’incontro-attività:
L’ascolto come metodologia inclusiva alla base del learning experience design, quel silenzio ricco di parole ed emozioni, di valorizzazione reciproca e scambio profondo teso a comprendere necessità e obiettivi dell’individuo ed entrare in sintonia con l’altro e con se stessi. L’ascolto autentico comunica la nostra disponibilità e il nostro rispetto nei confronti dell’interlocutore, abbassa le proprie difese e riduce l’aggressività ed è l’arma migliore per infrangere pregiudizi e schemi mentali. Senza ascolto è impossibile dare respiro alle idee, futuro alle azioni, prospettiva all’educazione. Un ultimo incontro per mettersi in gioco attraverso l’arte della condivisione, un momento di raccoglimento attraverso la metodologia didattica del circle time per scambiare esperienze e aprirsi alla relazione.

Scaletta dei contenuti e delle attività:
● Ascolto accogliente
● Lettura e condivisione lavori, revisione
● Commenti – Suggerimenti
● Introduzione ai corsi proposti per prossimo anno scolastico

Per informazioni, segreteria organizzativa
didatticastoria@atlantide.net | 335 1209933

Per iscriversi è necessario utilizzare la piattaforma SOFIA : Iscriviti ora

145

LA GRANDE MACCHINA DEL MONDO

Sui temi energia, ambiente e acqua, “La Grande Macchina del Mondo” è il progetto didattico gratuito  promosso dal gruppo Hera-Spa nelle scuole, dall’infanzia alla secondaria di secondo grado, dei territori di Bologna, Modena, Ferrara, Imola, Faenza, Ravenna, Forlì, Cesena e Rimini; da due anni inoltre, la Grande Macchina del Mondo è presente anche sui territori di Trieste, Udine, Padova e Gorizia serviti da AcegasAps Amga, azienda del Gruppo Hera per il Triveneto.  Il progetto entra nelle scuole ogni anno dal 2010-11 nelle vesti di un progetto educativo in linea con le politiche ambientali messe in atto dalla regione Emilia-Romagna come il Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti, il Piano Energetico Regionale e il Piano di Tutela delle Acque; nello scorso anno scolastico 201819, l’iniziativa ha raggiunto quasi 80.000 studenti distribuiti in oltre 3.700 classi delle scuole dell’obbligo e oltre 22.000 ragazzi degli istituti superiori, numeri importanti che pongono “La Grande Macchina del Mondo” tra i progetti di educazione ambientale più importanti d’Italia per l’attualità delle tematiche che vengono sviluppate, le metodologie utilizzate e la qualità didattica offerta. Ogni anno, laboratori, spettacoli teatrali e giochi didattici contribuiscono infatti ad educare gli spettatori al rispetto ambientale coinvolgendo temi come lo sviluppo sostenibile del territorio, l’uso intelligente dell’energia e uso efficiente delle risorse senza omettere tematiche quali: riduzione dei rifiuti urbani, il loro possibile riutilizzo a fine vita, e l’importanza della raccolta differenziata. La grande macchina del mondo risulta essere un progetto di educazione ambientale che si distingue perché non rimane confinato nelle aule scolastiche ma ha un legame stretto e profondo con ciò che accade nella società e nel territorio, portando oltre 100 educatori ad una relazione diretta con studenti e insegnanti dell’Emila Romagna e del Triveneto.

Per approfondimenti ragazzi.gruppohera.

LA GRANDE MACCHINA DEL MONDO a.s. 2020-2021

 

 

 

 

 

 

 

LA GRANDE MACCHINA DEL MONDO a.s. 2019-2020
LA GRANDE MACCHINA DEL MONDO a.s. 2018-2019

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA GRANDE MACCHINA DEL MONDO a.s. 2017-2018
LA GRANDE MACCHINA DEL MONDO a.s. 2016-2017



910

AGENDA 2030

AGENDA 2030: I 17 OBIETTIVI DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE: obiettivi comuni che riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui. Per portare il mondo sulla strada della sostenibilità, la scuola rappresenta il luogo d’elezione per acquisire un’adeguata conoscenza dei problemi ma anche delle possibili soluzioni.

27

ReAttivi! un pozzo di scienza

Per l’anno scolastico 2020-21 Atlantide, insieme ad altri partner, diventa riferimento e braccio operativo del progetto un pozzo di scienza del Gruppo Hera, oltre a esserlo già per l’altro progetto scuola dell’azienda La Grande Macchina del Mondo. Questa iniziativa di divulgativa scientifica si rivolge agli studenti delle superiori con un format completamente rinnovato, per far vivere ai giovani la meraviglia della Scienza!

Giunto ormai alla sua 15a edizione, nel 2020-21 il programma propone attività fruibili sia in presenza sia a distanza, tra cui Eventi, Laboratori, Visite Guidate, Web Journal, Peer Debate e Interview. L’obiettivo è stimolare nei giovani una mente aperte per affrontare le crisi, re-agire e modificare i comportamenti per generare un cambiamento e costruire nuove e migliori condizioni di vita. I ragazzi potranno riflettere sul contesto in cui vivono, stimolati ad osservare i dati e il loro andamento, analizzare ciò che hanno di fronte con una visione più ampia, collegando agli obiettivi dell’Agenda Onu 2030 gli argomenti sviluppati.

Un pozzo di scienza si rivolge agli istituti superiori del territorio servito da Hera, compreso il Triveneto.

Tutto il programma su https://ragazzi.gruppohera.it/pozzo_scienza/

36

PIANETA CLARA

Scarica il pieghevole

Progetto di educazione ambientale promosso da Clara S.p.a., dedicato al tema della sostenibilità ambientale legata ai rifiuti e rivolto a tutte le scuole del territorio servito dall’azienda.

“Pianeta Clara”, curato da Atlantide e dalla Cooperativa La Lumaca con la collaborazione di Girogirotondo e CADF, è il progetto di educazione ambientale dedicato al tema della sostenibilità ambientale legata ai rifiuti, alle buone pratiche e ai comportamenti sostenibili dedicato a tutte le scuole del territorio, statali e paritarie, dalle scuole dell’infanzia agli istituti di Istruzione superiore.

Il programma prevede numerose attività e proposte per tutte le scuole statali e paritarie, dall’infanzia agli Istituti di Istruzione Superiore, quali:

  • incontri ludico didattici e rappresentazioni teatrali per i più piccoli, incentrati sul tema della raccolta differenziata e sulle tipologie di rifiuti;
  • incontri in classe didattici e formativi sui rifiuti e il loro impatto sull’ambiente, sui diversi materiali e il loro possibile riutilizzo e, per i più grandi, sul tema dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale;

Temi centrali del percorso didattico sono i materiali e le risorse, con lo scopo di sensibilizzare i più giovani sull’importanza di ridurre gli sprechi, riutilizzando e riciclando i rifiuti, stimolandoli verso un agire virtuoso e consapevole, in linea con l’impegno dell’azienda e con il programma d’azione dell’Agenda 2030.

L’approccio, diversificato per età, prevede un coinvolgimento attivo degli alunni, affiancando ai sistemi più tradizionali metodologie innovative e l’utilizzo delle nuove tecnologie e dei linguaggi multimediali.

Il progetto è attivo nel territorio servito da Clara S.p.a. e ha coinvolto nel corso dell’a.a. 2018-2019 ben 25 Comuni e 94 scuole, per un totale di 318 classi e circa 6.300 studenti.

Per maggiori informazioni: pianetaclara@clarambiente.it

506

SCARABEO VERDE E TREE FOR FUTURE

Dal 2019 Atlantide cura i due progetti scuola “Scarabeo verde” e “Tree for future”, promossi da ATA Rifiuti Ancona, AATO 2 e Ludoteca “Riù”, patrocinati dalla Regione Marche e dedicati rispettivamente alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I grado e secondarie di II grado dell’ambito territoriale. Sono percorsi didattici su rifiuti, acqua e ambiente che il primo anno hanno coinvolto oltre 200 scuole, 1.034 classi e quasi 18.000 alunni.

Le proposte didattiche hanno tutte una vocazione alla sostenibilità, alla cittadinanza attiva e alla tutela del bene comune, in linea con quanto espresso dal MIUR nelle Linee guida per l’insegnamento dell’educazione civica nelle scuole. Nell’anno scolastico 2020-21 è entrata in gioco la grande novità della Didattica a distanza, da sperimentare in diretta o in differita, per offrire alle classi più modalità didattiche e quindi più scelta, dalle attività in presenza a quelle a distanza, e addirittura in outdoor, in ambienti aperti adiacenti alla scuola come un giardino o un parco vicino all’edificio.

Anche gli insegnanti sono al centro del progetto con un corso di formazione riconosciuto dall’USR Marche ai sensi della Direttiva n. 170 del 21 marzo 2016.

www.atarifiuti.an.it

16

A.S.V.O.NAUTI

“Gli A.s.v.o.nauti” entrano nelle scuole
Un nuovo progetto didattico per coinvolgere i più giovani sui temi della sostenibilità

Parte “Gli A.s.v.o.nauti”, nuova edizione del progetto didattico promosso da A.S.V.O. Spa, quest’anno incentrato su importanti e attuali tematiche ambientali e dedicato alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di I e II grado degli 11 Comuni soci della zona portogruarese.

Ispirato al programma d’azione dell’Agenda 2030, il nuovo progetto didattico intende sviluppare maggiore conoscenza e consapevolezza riguardo la tutela ambientale e la sostenibilità futura. “Gli A.s.v.o.nauti” sono infatti i protagonisti di un futuro Pianeta dove la vita è incentrata su raccolta differenziata, economia circolare, uso consapevole delle risorse e in generale sulle buone pratiche legate ai principi della sostenibilità.

Tutti i laboratori proposti da “Gli A.s.v.o.nauti” partiranno da questo modello di futuro, cercando di sensibilizzare le giovani generazioni attraverso forme di didattica inclusiva e innovativa: da metodologie emozionali e manipolative per i più piccoli a laboratori e attività esperienziali per i più grandi, tutte le proposte saranno coinvolgenti e stimoleranno alla scoperta. Cooperative learning, in cui gli studenti cooperano per sviluppare un’azione condivisa, storytelling ed escape room, in cui risolvere sfide ed enigmi per ‘evadere’ da uno scenario virtuale, sono solo alcuni esempi di nuove metodologie che renderanno bambini e ragazzi protagonisti dei percorsi didattici.

Per le scuole inoltre alcuni contest, tutti a tema buone pratiche e sviluppo sostenibile, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030: per le scuole primarie “Notizie dal futuro”, con la redazione di un giornale virtualmente datato anno 2030; per le scuole secondarie di I grado “Green (E)motion” con la realizzazione di un filmato tramite la tecnica della Stop Motion; per le scuole secondarie di II grado “Trash Reporter” per la realizzazione di un video servizio TG.

Tante novità anche per i docenti, per i quali è previsto un manuale didattico in formato digitale e un servizio di tutoraggio durante tutto l’anno scolastico, oltre a tanti corsi di aggiornamento tematici.

Il nuovo progetto didattico “Gli A.s.v.o.nauti” è curato dalla cooperativa Atlantide di Cervia, con pluriennale esperienza in progetti scuola e campagne di comunicazione.

Per aderire alle attività, che si svolgeranno da novembre 2019 a maggio 2020, è sufficiente collegarsi al sito www.asvoscuole.net entro il 19 ottobre 2019 compilando l’apposita scheda PDF o in alternativa il form online.

Scarica modulo adesione

Percorsi didattici

 

Per informazioni
Segreteria ASVOnauti | segreteria@asvonauti | tel 0544 1822428 – 0544 1822466

199

FILL THE GAP

Fill the Gap è un importante progetto per potenziare la rete a supporto della genitorialità, promosso dall’Istituto Comprensivo N. 1 Intercomunale Ravenna/Cervia in collaborazione con il Centro Risorse Educative e Sociali del Comune di Cervia.

Selezionato da “Con i bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile,  è rivolto a bambini nella fascia d’età 0-6 anni, per potenziare il supporto alle famiglie e favorire un clima di fiducia. Percorsi di in-formazione e sportelli d’ascolto, con impronta aggregativa di mutuo aiuto, e una combinazione di seminari e laboratori di carattere educativo, ludico e informativo, avranno l’obiettivo di rafforzare i legami tra i bambini e la comunità educante, formata da famiglie, professionisti del mondo della scuola, dell’educazione, e operatori in ambito sociale e clinico. Il progetto coinvolgerà 9 scuole dell’infanzia e 3 servizi 0-3 del Comune di Cervia.

 

 

 

192

La biodiversità è UNA

Il progetto è sviluppato su 3 annualità scolastiche e prevede il coinvolgimento delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. Ad ogni annualità corrisponde una diversa tematica relativa alla tutela della biodiversità.

  • per la prima annualità relativa all’anno scolastico 2017-2018 è stato trattato il tema della Biodiversità nelle aree protette, e sono state coinvolte le scuole primarie e secondarie di primo grado del Comune di Forlì.
  • per la seconda annualità relativa all’anno scolastico 2018-2019 è stato trattato il tema della Agro-Biodiversità.
  • per la terza annualità relativa all’anno scolastico 2019-2020, sarà trattato il tema della Biodiversità Urbana.

L’itinerario didattico “la biodiversità è UNA” ha coinvolto nella sua seconda annualità oltre 680 studenti del territorio forlivese. Il focus di questo secondo anno è stato l’agro-biodiversità, argomento scelto per sensibilizzare i giovani studenti alla tutela del territorio e alla diversità biologica animale e vegetale di interesse agrario che è stata valorizzata grazie al significativo contributo di Coldiretti Forlì-Cesena, che ha fornito materiali informativi e gadget per la composizione del kit didattico consegnato alle classi; organizzerà inoltre una visita presso una fattoria didattica per la classe vincitrice dell’iniziativa a premi di quest’anno. Il progetto ha visto inoltre il supporto da parte della Fiera di Forlì, Fe.R.A.Ve.Ri., Baschieri & Pellagri, Benelli, Beretta e Swarovski Optik.

L’obiettivo è aumentare la consapevolezza ambientale nelle nuove generazioni, educando gli studenti alla tutela delle risorse e alla salvaguardia della biodiversità del proprio territorio. Cambiamenti climatici, disastri naturali, inquinamento, deforestazione, diffusione di specie aliene e animali nocivi sono infatti argomenti sempre più al centro del dibattito pubblico ed è indispensabile attuare una presa di coscienza collettiva che non può che partire dalle scuole e da coloro che gestiranno il territorio.

   

   

 

203