Comunicazione Ambiente Sostenibilità


FILIERE CORTE E SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

Percorso didattico sui temi della sostenibilità ambientale promosso da Federconsumatori dal 201112 e attualmente rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado del territorio emiliano-romagnolo.

L’obiettivo primario del progetto è quello di sensibilizzare ed educare gli alunni e le loro famiglie sui temi del consumo critico e sostenibile in tutti gli aspetti della vita quotidiana, dall’utilizzo delle risorse energetiche e delle nuove tecnologie alla scelta dei prodotti al supermercato, partendo da esperienze pratiche e concrete.

La proposta si inserisce nell’ambito delle campagne di comunicazione e sensibilizzazione che Federconsumatori propone sui propri territori di competenza, e si rivolge alle alunne e agli alunni delle scuole primarie e secondarie di I e II grado della provincia di Ravenna e Parma ma è estendibile anche agli altri territori della Regione Emilia-Romagna.

Le attività proposte riguardano 4 diversi ambiti tematici:
– Consumo critico e consapevole, con particolare attenzione alle filiere di prodotto alimentare e non, e alle buone pratiche da mettere in atto per diventare consumatori sempre più responsabili;
– Uso corretto e responsabile delle nuove tecnologie, riferito in particolare all’utilizzo di computer, cellulari e Tablet da parte delle ragazze e dei ragazzi evidenziandone i vantaggi ma anche i possibili pericoli e insidie;
– Fake news: percorso ideato per contrastare la disinformazione e la diffusione di notizie false, con particolare attenzione a come accedere a notizie verificate ed attendibili.
– Ludopatie: questo percorso tratta temi di attualità legati ad una delle forme di dipendenza della società moderna che coinvolge sia adulti che giovani e giovanissimi: il web! L’obiettivo è la prevenzione e il contrasto di comportamenti poco responsabili e pericolosi per la salute legati all’utilizzo di videogiochi, sia su Internet che offline.

Le metodologie che Atlantide propone vengono selezionate tra quelle che risultano più efficaci in termini di di crescita sociale, apprendimento, coinvolgimento, responsabilità e inclusività, come ad esempio il “learning by doing“, gli “alberi per discutere” e il “role playing“.

Il progetto si articola in uno o due incontri in aula della durata di due ore, a seconda del tema scelto. A completamento del percorso didattico con le classi, sono previsti inoltre incontri tematici con le famiglie, con approfondimenti guidati da esperti del settore.

 

 

385

ATLANTIDE VOLA IN IRAN

Atlantide vola in Iran grazie al progetto Promoting Responsible Tourism for Sustainable Heritage Protection and Inclusive Development.

Venerdì 7 dicembre 2018 è stata un giornata di grande soddisfazione per Atlantide, in quanto ha ricevuto dalla Commissione Europea l’assegnazione del progetto di cui è capofila “Promoting Responsible Tourism for Sustainable Heritage Protection and Inclusive Development”, presentato insieme al Consorzio Itaca, i partner italiani Geofilos – Legambiente e Necos Itaca e quelli Iraniani Marefat Pardis Toos e Plan For the Land.

Il progetto Promoting Responsible Tourism for Heritage Protection and Sustainable Development è cofinanziato dalla DEVCO (European Commission Directorate-General for International Cooperation and Development) con  l’obiettivo di espandere le opportunità economiche nella Repubblica islamica dell’Iran, in quattro province (Khorasan Razavi, Fars, Hormozgan e Bushehr).

L’obiettivo generale del progetto è rafforzare l’impegno della società civile iraniana nella governance locale e nei processi di sviluppo nella Repubblica islamica dell’Iran, contribuendo così a una crescita partecipata e sostenibile, in modo tale che i processi siano più responsabili, partecipati e inclusivi , aumentando la consapevolezza della comunità iraniana sui diritti e sull’accesso ai servizi, creando e sviluppando le competenze per accedere a nuove opportunità e sostenere lo sviluppo inclusivo soprattutto dal punto di vista del turismo responsabile, facendo in modo che diventi una risorsa per la protezione del patrimonio e stimoli la crescita economica inclusiva e lo sviluppo sociale.

LE ATTIVITA’ DEL PROGETTO:
Le attività di progetto saranno realizzate in comuni selezionati delle quattro province di Khorasan Razavi, Fars, Hormozgan e Bushehr e includeranno:

  1. creare una comunità di pratica per il turismo responsabile
  2.  sviluppare e gestire una piattaforma online per  l’apprendimento a distanza sul marketing legato al turismo responsabile
  3. condurre un programma di formazione sulla formazione relativa al turismo responsabile
  4. sviluppare un a strategia di protezione del patrimonio e un piano d’azione dedicato al turismo responsabile
  5. espandere i mezzi di sussistenza e le opportunità di affari del turismo culturale e religioso

All’interno del sito https://www.sustainabletourismiran.eu/  è possibile leggere nello specifico l’intero progetto, accedere ad una piattaforma E- Lerning in cui è possibile seguire corsi di formazione e infine, leggere i diversi articoli correlati al progetto.

74

IL MUSEO VA IN REPARTO

IL MUSEO VA IN REPARTO
progetto finanziato dalla Chiesa Valdese

Nel 2019 abbiamo realizzato sul territorio bolognese Il Museo va in Reparto, un progetto che ci ha permesso di portare i nostri musei, con le loro attività, direttamente da quei bambini che non possono andare ai musei.

Grazie alla collaborazione di Ageop e al finanziamento della Chiesa Valdese, due esperti operatori di Atlantide sono entrati nel mondo dei piccoli pazienti oncologici coinvolgendo con attività creative, didattiche e ludiche bambine e bambini in cura presso le case di accoglienza di Ageop, strutture collegate al Reparto di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico S. Orsola – Malpighi, dove l’associazione ospita bambini e famiglie durante le terapie.

Per 16 giornate i bambini di pediatria dell’Ospedale hanno partecipato attivamente alle iniziative di alcuni dei musei del circuito Amaparco di Atlantide.

 

Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese
www.ottopermillevaldese.org

In collaborazione con AGEOP RICERCA ONLUS
(Associazione Genitori Ematologia Oncologia Pediatrica)
www.ageop.org

104

TARGET CE

TARGET – CE è un progetto europeo a cui ha aderito lUnione dei Comuni della Bassa Romagna.

La campagna di comunicazione è rivolta alle scuole secondarie di primo grado e si pone come obiettivi quelli di affrontare la sfida territoriale in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 e di sensibilizzare sulla necessità di:

 

  • soluzioni di efficienza energetica
  • sviluppo sostenibile
  • risparmio energetico

 

 

In questo contesto Atlantide progetta e realizza:

 

  • laboratori partecipativi e innovativi
  • materiale didattico a supporto della didattica

 

 

Per informazioni contattare:
numero di telefono 335 174 6791
indirizzo email beatrice.biguzzi@atlantide.net

290

IMPARIAMO CON I PESCATORI: L’ORO AZZURRO DELL’ADRIATICO

Progetto di educazione ambientale e alimentare inserito nel piano di azione del FLAG – Costa Emilia-Romagna P.O. FEAMP 2014-2020, sotto l’obiettivo 4.A – “Informazione e formazione: diffondere la conoscenza sulle opportunità offerte dal mondo della pesca e dai mestieri del mare”.

“Impariamo con i pescatori- l’oro azzurro dell’Adriatico”, attraverso percorsi didattici differenziati e uscite sul territorio, si pone due grandi obiettivi:
– promuovere la conoscenza del mare Adriatico e della ricca biodiversità dei luoghi della pesca, al fine di influenzare comportamenti e azioni responsabili, in linea con l’obiettivo 14 dell’Agenda 2030 “Conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile”;
– favorire la diffusione della cultura della sana alimentazione attraverso la conoscenza e la promozione dell’utilizzo delle risorse ittiche locali, valorizzandone le proprietà nutritive.

Atlantide si è occupata della progettazione e conduzione dei percorsi didattici nelle scuole, coinvolgendo complessivamente 79 classi di diverso ordine e grado (primarie, secondarie di I e II grado) di 20 differenti Istituti scolastici dei comuni dell’area territoriale del FLAG, che si estende per circa 130 Km, da Goro a Cattolica, abbracciando le province di Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini, per un totale di circa 1700 studenti.
Le attività didattiche si sono svolte col supporto di Aqua Srl (RO) e Cooperativa M.A.R.E. (RN).

I percorsi didattici, differenziati a livello tematico in “educazione ambientale” ed “educazione alimentare” prevedevano due incontri in classe e un’uscita presso una delle marinerie della costa dell’Emilia-Romagna.
Per coinvolgere attivamente i ragazzi e le ragazze sono state adottate metodologie innovative e partecipative tali da stimolare la creatività e comportamenti responsabili; in occasione delle uscite sul territorio sono inoltre stati coinvolti chi per il mare vive e lavora, quali i pescatori e gli addetti al settore ittico.

Il progetto prevedeva inoltre un’iniziativa a premi, in cui sono stati premiati i migliori elaborati realizzati sui temi di progetto. Le classi vincitrici hanno così partecipato ad una giornata di attività legate al modo del mare e della pesca, a bordo di motonavi attrezzate come battelli oceanografici.

A conclusione del progetto, ai docenti è stato consegnato un manuale didattico in formato HTML, contenente spunti di lavoro e approfondimenti per integrare il percorso didattico svolto in aula.

Consulta il manuale didattico

   

   

   

164

DIGI E LODE

Con il progetto Digi e Lode il gruppo Hera contribuisce alla digitalizzazione delle scuole nelle città dei clienti che adottano comportamenti digitali virtuosi. Il progetto è rivolto alle scuole primarie e secondarie di 1° grado ed ai clienti dei Comuni nei territori di Bologna, Modena, Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini. Non saranno beneficiarie della campagna le scuole vincitrici nel precedente anno scolastico in modo da poter garantire una distribuzione equa di valore nel territorio.

Il meccanismo è lo stesso: ogni volta che un cliente Hera attiverà un servizio digitale gratuito come la bolletta online, l’iscrizione ai servizi online o il download delle App. interattive per la gestione delle utenze, concorrerà a incrementare un punteggio che verrà ripartito tra le scuole del suo Comune. Per il cliente, inoltre, è possibile scegliere la scuola cui destinare il punteggio acquisito compilando il form sul sito web dedicato all’iniziativa. In questo modo i punti verranno attribuiti alla scuola scelta e acquisteranno un valore maggiore, venendo moltiplicati per 5 volte.

Come funziona:
A ciascun comportamento digitale è stato attribuito un punteggio che è funzionale alla generazione delle classifiche: 1 punto per ogni comportamento digitale, ad eccezione del servizio di autolettura digitale al quale è associato un punteggio pari a 0,05.

Nell’anno scolastico (2018/2019), il Gruppo Hera ha premiato le 40 scuole del territorio (30 nei

Comuni con più di 50.000 abitanti e 10 nei Comuni sotto i 50.000 abitanti) che hanno raggiunto i punteggi più alti con 100.000 euro complessivi, 2.500 euro ciascuna, per progetti di digitalizzazione con beneficiari gli studenti.

Vi chiediamo di aderire numerosi per sostenere la nostra scuola e i vostri ragazzi verso un futuro e un’istruzione sempre più digitali! Crediamo in questo progetto e la vostra collaborazione è fondamentale.

Attivate i servizi digitali gratuiti di Hera e scegliete la nostra scuola su digielode.gruppohera.it.

 

proposte didattiche perdix

310

PAESAGGIO E BIODIVERSITÀ PERCORSI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE

Progetto promosso dall’Ente di gestione per i Parchi e Biodiversità – Delta del Po in collaborazione con il GAL DELTA 2000 nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale per la Regione Emilia-Romagna 2014-2020, sotto l’Azione 19.2.02-09 “Percorsi di educazione ambientale per avviare percorsi di apprendimento sul paesaggio e biodiversità”.

Obiettivo primario del progetto “Paesaggio e Biodiversità” è sensibilizzare le generazioni future sui temi che sono alla base del riconoscimento ottenuto del Delta del Po come Riserva della Biosfera UNESCO – MaB UNESCO: uomo e biodiversità.

Il programma, curato nella sua progettazione e realizzazione da Atlantide, si è sviluppato su due annualità scolastiche (2017/2018 e 2018/2019), e ha visto il coinvolgimento delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del territorio dell’Area Leader del GAL DELTA 2000, nelle Province di Ferrara e Ravenna, per un totale di 200 classi e circa 4.000 studenti.

I percorsi didattici, articolati in tre incontri in classe e un’uscita nell’area del Delta del Po, hanno affrontato importanti tematiche, quali l’autenticità ecologica e culturale, la temporalità (stagionalità), la naturalità (star bene in natura), la lentezza (rallentare i ritmi) e l’accessibilità (fruibilità e mobilità), in perfetta sintonia con quanto inserito all’interno dell’Agenda europea per lo sviluppo sostenibile 2030.
Per coinvolgere attivamente gli studenti sono state adottate metodologie didattiche tali da sviluppare capacità a livello progettuale, relazionale, espressivo, decisionale e comunicativo, stimolando la partecipazione ai processi decisionali del territorio e alla cittadinanza attiva.

Il progetto ha previsto inoltre un’iniziativa a premi, in cui sono stati valutati i migliori elaborati realizzati sui temi di progetto. Le classi vincitrici sono state premiate con una visita studio.

A conclusione di entrambe le annualità sono stati redatti due Manifesti dei Comportamenti Sostenibili.

Ai docenti è stato consegnato un manuale didattico in formato HTML, contenente spunti di lavoro e approfondimenti per integrare il percorso svolto in aula.

Consulta il manuale didattico 

   

   

   

303

FI.CO Eataly world

FI.CO Eataly world è il parco agroalimentare più grande del mondo ed è sito a Bologna. Grazie ad una visita guidata all’interno del parco studenti e studentesse di scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado possono immedesimarsi nel ruolo di Ambasciatori della biodiversità

In questo contesto Atlantide organizza:

  • percorsi con giochi, illustrazioni e materiale didattico per ripercorrere tutte le fasi della filiera agroalimentare
  • visite dei luoghi legati alle filiere alimentari come stalle, orti botanici, fabbriche e il 

Il progetto ha come obiettivi:

  • far aumentare la consapevolezza sui vari passaggi che completano la filiera
  • visionare tutte  le meraviglie e diversità della campagna italiana
  • far conoscere l’eccellenza italiana caratterizzata dalla sicurezza alimentare, dall’innovazione tecnologica e dalla sostenibilità nel rispetto della tradizione

Per informazioni contattare:
indirizzo email didattica@fico.it

116

Studenti contro la Zanzara Tigre

Il percorso didattico “Studenti contro la Zanzara Tigre” ha preso il via grazie alla collaborazione del Servizio Prevenzione collettiva e sanità pubblica della Regione (che finanzia il progetto –DGR 731/17) con l’Area Educazione alla sostenibilità di Arpae e il Ceas d’ Eccellenza, Polo Adriatico di Cesenatico. Nel nostro areale geografico questi insetti si riproducono e diffondono molto rapidamente, in particolar modo durante i periodi più caldi ed inoltre alcune abitudini dei cittadini possono aumentarne il rischio di prolificazione  in gran parte degli ambienti domestici; per questo motivo il progetto induce alla conoscenza e consapevolezza inerenti al controllo delle zanzare e si impegna a sensibilizzare : docenti , studenti e rispettive famiglie verso le buone azioni preventive sia  per ridurre, la proliferazione delle zanzare ma anche i rischi provocati dalla loro presenza che rappresentano un problema per la salute della popolazione. Il progetto si estende agli studenti delle scuole primarie (secondo ciclo) e secondarie ed è articolato sulla base di due incontri. 

Per ciascuna classe è previsto un approfondimento sull’anatomia degli artropodi, insetti e sul ciclo biologico della zanzara tigre tramite la visione di video e l’osservazione di campioni entomologici (uova, larve, pupe e adulti). Per il secondo incontro invece è prevista un’indagine nel giardino della scuola in cui i ragazzi, con l’ausilio di un apposito kit di lavoro, andranno alla ricerca di possibili focolai di sviluppo larvale delle zanzare,  raccogliendo campioni da analizzare. In conclusione al progetto verranno fornite  anche informazioni inerenti alle buone pratiche da adottare per contenere la nascita di nuove zanzare nel mansueto.

 

   

   

240

Nuove tecnologie

Navigati e Informati è un percorso didattico all’uso responsabile delle nuove tecnologie. La proposta nasce con l’obiettivo di rendere le alunne e gli alunni sempre più consapevoli e attenti rispetto all’utilizzo di social network, youtube, telefoni cellulari e internet. La riduzione progressiva dell’età durante la quale si comincia ad avere accesso al mondo virtuale, insieme alle conoscenze spesso non adeguate o incomplete, e il tempo dedicato a “navigare in rete” rende i giovani sempre più vulnerabili  ai potenziali pericoli della comunicazione online.

 

Incontro in classe dedicato alle classi IV- V delle scuole Primarie

Ogni classe affronterà 1 incontro a scuola condotto da educatori esperti nel settore delle nuove tecnologie, con lo scopo di introdurre alcuni semplici, ma fondamentali, concetti per un giusto e consapevole approccio al mondo digitale.

Partendo dalle conoscenze dei bambini, e dalle loro “abitudini digitali” si cercherà di fare chiarezza su alcuni termini chiave e si evidenzieranno gli usi corretti ma anche quelli sbagliati. Si introdurranno le regole base per una navigazione sicura e rispettosa degli altri, il significato di Netiquette, il galateo in rete, si approfondiranno le insidie della messaggistica istantanea, che con la sua facilità e immediatezza può causare imbarazzo e sfociare nel cyber-bullismo.

Incontri in classe dedicati alle scuole Secondarie di primo grado

Le classi prime avranno a disposizione 2 incontri, le classi seconde 1 incontro per approfondire il tema proposto: il cyber-bullismo e la sicurezza in rete, l’uso costruttivo del web e delle web application.

Gli incontri saranno condotti da educatori esperti che, organizzando le attività in gruppi, coinvolgeranno i ragazzi in ricerche guidandoli alla visione di video per approfondire i vantaggi e i limiti della rete (social network, google, surfing, chat, giochi online, youtube, WhatsApp ecc). Spesso infatti le reali conoscenze da parte dei ragazzi dei problemi e del funzionamento dei social network sono imprecise e frammentate, soprattutto in relazione al tema della privacy, al rispetto del prossimo, alla responsabilità e alle conseguenze derivate da un utilizzo superficiale.

Incontri in classe dedicati alle scuole Secondarie di secondo grado

Le classi prime avranno a disposizione 2 incontri per approfondire alcuni importanti argomenti correlati all’utilizzo di internet e delle nuove tecnologie: dalla sicurezza in internet, alla realtà aumentata, ai crimini e alle malattie ecc.

Gli incontri, arricchiti da presentazioni multimediali e interattive contengono video di approfondimento sui temi trattati, saranno il punto di partenza della discussione con le ragazze e i ragazzi che potranno commentare le situazioni rappresentate e spiegare le loro impressioni. Focus di approfondimento sul tema della privacy e della diffusione in rete di immagini e dati sensibili, considerazioni sull’impatto sociale nella fascia dei teenager dell’iperconnesione continua.

 

Parole chiave: Social network (dipendenza, rischi collegati ecc..), cyberbullismo, quadro di legge, esempi, privacy e uso consapevole

226